EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Magazine - TECNOLOGIA

“Innovare prima degli altri”

05/12/2016 - numero Edizione 1516

Strumenti chat based, una sezione, Activities, che si ispira alle esperienze in viaggio e l’Instant Search di Amadeus per produrre risultati di ricerca istantanea. Il metamotore di viaggi Kayak innova per restare al passo con i tempi. Tra i motivi ispiratori del cambiamento, la trasformazione delle abitudini di viaggio degli italiani – e non solo - negli ultimi dieci anni. “L’obiettivo della nostra a-zienda – dichiara Gurhan Karaagac, regional director Kayak Italia, Turchia e Mea - è innovare prima degli altri, sviluppando e sperimentando nuovi servizi e funzionalità pensati per garantire agli u-tenti la migliore esperienza”.  “Dal Kayak Mobile Travel Report 2016 emerge chiaramente l’evoluzione del ruolo delle adv tradizionali nel modo in cui i viaggiatori “always-on” di oggi pianificano e organizzano le vacanze – spiega Karaagac -. La disponibilità di un numero maggiore di fonti online dove trovare informazioni sulle destinazioni ha ridotto drasticamente il ricorso alle adv per trovare l’ispirazione rispetto a dieci anni fa: 51% nel 2006 contro 28% di oggi (-23 punti percentuali). Tuttavia, le adv si confermano un canale di fiducia per prenotare, scelto attualmente dal 7% degli italiani (-7 punti % in 10 anni), non solo dagli adulti (8% tra i 50-64 anni), ma anche dai più giovani (dall’11% di chi ha tra i 18-24 anni e 9% tra i 25-34). E’ inevitabile, però, un orientamento marcato verso le fonti online per trovare l’ispirazione al viaggio”. I dati del report confermano che l’evoluzione tecnologica dell’ultima decade ha profondamente influito sul modo in cui gli italiani cercano, programmano e prenotano i viaggi. I più giovani si affidano sempre più ai canali online e utilizzano dispositivi mobili. Se il 25% degli under 35 utilizza device mobili per trovare ispirazione per la prossima meta, questo accade solo per il 10% degli over 35, che preferiscono per l’85% il computer desktop. Quando si tratta della carta d’imbarco, il 19% dei giovani sceglie il pass digitale su mobile, contro solo il 10% degli over 35. Durante il viaggio, il 41% dei giovani tra i 18-24 anni condivide la propria esperienza con post sui social media postati dallo smartphone, pratica adottata solo dal 13% degli over 35. Dall’analisi delle abitudini di viaggio degli italiani non emergono grandi differenze tra uomini e donne, a parte l’attività sui social media: mentre il 37% delle donne usa lo smartphone per condividere le esperienze di viaggio con amici e familiari, solo il 19% degli uomini lo fa. Rispetto alle attività svolte in viaggio, per gli italiani la visita della destinazione, il relax e la cucina locale sono preferite. Guardando all’utilizzo dei social media, italiani e russi risultano essere i più attivi, superando la media europea.  



Laura Dominici

TAGS

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte