EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Magazine - Primo piano

Roma in risalita faticosa e ottimista

06/02/2017 - numero Edizione 1518

L’Albergatore Day o gli Stati Generali del Turismo di Roma? Questa edizione dell’appuntamento annuale con il ricettivo di Federalberghi Roma ha visto alcuni amministratori delegati porsi questa domanda, tanto era acceso il dibattito. Giuseppe Roscioli, presidente di Federalberghi Roma, porta in campo le sue battaglie storiche: lotta all’abusivismo, tassa di soggiorno mutata almeno in parte in tassa di scopo e creazione inderogabile del Convention Bureau.
Uno strumento indispensabile per Piero Piccinetti, a.d. di Fiera di Roma, il quale risolleva il morale a coloro che pensano che il Mice sia impossibile in Italia: “Ci sono 35 poli che generano un volume d’affari da 60 miliardi, siamo la quarta potenza mondiale per spazi espositivi. Da romano tornato a Roma credo che tutto sia possibile, basti pensare ai numeri del congresso Esc, frutto di un lavoro immenso, partito da molto lontano”. Il piano industriale prevede un ritorno al passato, lo sviluppo incentrato con benefit sulla città e il territorio che rappresenta. “Il prossimo grande appuntamento 2017 sarà Blast, fiera delle startup”. Aggiunge poi: “Il Comune certo non ci ha aiutati, devo invece ringraziare i soci che hanno creduto in questa nuova fase deliberando l’aumento di capitale, con cui guardiamo avanti con spirito positivo”.

La situazione di Eur Spa
Viene da una situazione difficile anche Eur Spa. “Abbiamo annunciato tre volte l’apertura della Nuvola e abbiamo quindi perso credibilità sul mercato congressuale – ammette Enrico Pezzali, a.d. di Eur Spa – i risultati dello start up sono tuttavia superiori alle previsioni. Certo – prosegue – attualmente la Nuvola esprime il 3% del suo potenziale, e siamo scettici sul Convention Bureau. per cui il percorso è lungo. Inoltre, i nostri competitor sono privati e spesso è difficile lavorare attraverso bandi, perché noi siamo una società pubblica. Ci aiuterebbe uno snellimento della burocrazia, considerando che la Nuvola ha un terzo dei posti del centro congressi di Milano e i costi operativi sono il triplo”.
E qui Roscioli puntualizza che la Nuvola è “un’opera d’arte, con un fine commerciale”, quindi con i costi che un’opera d’arte comporta, ma anche con l’attrattiva che esprime. Pezzali ricorda poi che “i bambini si fanno in nove mesi anche a Roma, e quindi anche Roma deve poter esprimere un’offerta congressuale, con le buche e i problemi che ha, perché è una capitale internazionale”.

Le infrastrutture aeroportuali
In grande ascesa anche Aeroporti di Roma, con 6,5 milioni di passeggeri in più previsti con il nuovo molo. L’a.d. Ugo de Carolis è fiducioso sugli sviluppi dell’area appena inaugurata con 14 finger e la nuova zona commerciale. Invita a notare che “l'aeroporto di Fiumicino, nonostante i lavori in corso, è stato giudicato il migliore d'Europa lo scorso anno; finalmente arrivano i bagagli e arrivano in tempo. Stiamo investendo altri 2 miliardi nei prossimi cinque anni e quindi crediamo molto nella crescita di Roma come hub”.
La società, cresciuta del 50% nel traffico passeggeri cinesi, invita a seguire il suo esempio. “La città di Roma dovrebbe essere certificata Welcome Chinese, e poi bisogna riaprire il bilaterale Italia Cina per aumentare il numero di voli”, aggiunge. Infine spende qualche parola anche sulla crisi Alitalia: “Mi preoccupa se contribuisce con una crescita al progetto di sviluppo… se non contribuisce bisogna riflettere: è una variabile che cambia a seconda che si parli di breve o lungo termine”. Nel 2040 son previsti 100 milioni di passeggeri negli scali Adr, con Alitalia, o altri clienti. Quello che interessa a De Carolis è che “il Comune dovrebbe essere presente a fronte di questi arrivi e dovrebbe prepararsi in un’ottica di lungo periodo”.
“I progetti di sviluppo ci sono – afferma Roscioli in conclusione - qui ci sono gli stakeholder di questo processo, che ha però bisogno di una governance, altrimenti ognuno va per conto suo e la città non crescerà mai”.



Letizia Strambi

TAGS

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte
Consulta gli ultimi annunci inseriti