EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Magazine - Paesi al microscopio Usa e Canada

In Canada i parchi sono gratuiti

15/05/2017 - numero Edizione 1526

Per il 150esimo anniversario dell’autonomia ingressi liberi per tutto l’anno

Come l’anno scorso per gli States, quest’anno sono i parchi nazionali canadesi ad offrire l’ingresso gratuito. Per festeggiare il 150esimo anniversario dell’autonomia - il 1° luglio del 1867 le colonie britanniche Provincia Unita del Canada, Nuova Scozia e Nuovo Brunswick si unirono formando un dominio unico -, il ministro dell’Ambiente ha annunciato che le 47 riserve saranno lasciate ad entrata libera per tutto l’anno. L’intenzione è di promuovere i siti meno noti, oltre ai famosissimi Banff, Jasper e Wood Buffalo national park, aspettandosi un numero di visitatori di gran lunga più elevato dei 24,5 milioni dell’anno scorso. Per questo motivo e perché l’autorevole Lonely Planet, nella classifica Best in Travel 2017, l’ha inserita tra le destinazioni “top”, il Canada vive sotto i riflettori. Gli eventi legati ai festeggiamenti nazionali riguardano ogni città o piccolo villaggio e per la scenografia collettiva è stata creata una speciale varietà di tulipano chiamato Canada 150. Tutto il Paese si sta tingendo di bianco e di rosso da questa primavera: “E’ il suo anno indubbiamente – osserva la travel stylist di Cartorange, Cinzia Ballotta -. Molte le ragioni: dalla varietà di esperienze che si possono fare, all’ampiezza dei target vacanzieri che accoglie, alla lunga stagionalità che con il foliage si estende a tutto l’autunno”.

Sicurezza
Il primo dei fattori attrattivi per i turisti è l’altissima percezione di sicurezza nel Paese. “Una delle caratteristiche per cui si meravigliano è la generale mancanza di inferriate a porte e finestre delle abitazioni”, sottolinea Ballotta.
Tenore di vita alto e bassi indici di criminalità o violenza elevano i fattori di tranquillità così importanti per le destinazioni turistiche. “Meta ideale per vacanze attive, nella natura e in famiglia”, aggiunge l’esperta.

Natura, avventura,
family

L’identità di destinazione dove la natura domina è affermata. Lo si deve ai già citati parchi, sulle Montagne Rocciose come sulle coste selvagge di Labrador, Terranova o dell’isola di Vancouver, ai fiumi con le crociere per un turismo slow e organizzato, per esempio sul San Lorenzo, durante le quali si ammirano l’Ile d’Orleans e le cascate di Montmorency, oppure la navigazione nelle zone di Riviere Du Loup e Gaspé, per osservare le balene. “Fra le attività giudicate imperdibili dai nostri clienti ci sono le escursioni con guida per avvistare l’orso nero, nel Québec, oppure in kayak fra le balene a Tadoussac, nel parco marino Saguenay Saint-Laurent”. Le gite in mongolfiera nel Québec, un volo sul fiordo di Saguenay o il sorvolo della Mauricie Region in idrovolante, con atterraggio sul lago, sono alcuni dei prodotti più acquistati.

Novità voli
Sono ripartiti i collegamenti aerei storici, a cominciare da Air Transat con 17 servizi settimanali non stop da Roma, Venezia e Lamezia Terme su Montréal e Toronto, ma sono da segnalare anche interessanti novità.
Dal 10 giugno Tap Portugal (Star Alliance) introduce 5 frequenze settimanali dall’hub di Lisbona verso Toronto con la possibilità di fermarsi gratuitamente nella capitale lusitana fino a 72 ore, sia all’andata sia al ritorno.                           



Paola Baldacci

TAGS

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte
Consulta gli ultimi annunci inseriti