EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Magazine - Economia

Malta: target 400mila italiani

11/02/2019 - numero Edizione 1563

Malta piace sempre di più ai nostri connazionali: i primi 11 mesi del 2018 registrano un aumento dell’8% nelle presenze di turisti italiani. “E’ un ottimo risultato e in linea con le nostre aspettative e previsioni – commenta il direttore dell’ente, Claude Zammit Trevisan -. Siamo in attesa di ricevere i dati delle presenze di dicembre, per avere i risultati completi dell’anno passato. Contiamo comunque di chiudere il 2018 con un numero record che sarà molto vicino, ma non supererà, il traguardo di 400.000 italiani”. Ma l’anno passato è stato anche protagonista di novità infrastrutturali: “Il brillante anno di Valletta 2018 - prosegue il direttore - ha lasciato in eredità la recente apertura del Muza, il museo nazionale di arte che esporrà gli oltre 20.000 pezzi con le recenti  tecniche espositive. Sulla scia di questo fermento continuano a sbocciare a Valletta, Mdina e nelle Tre Città boutique hotel, ideali per il cliente più esigente e che desidera stare nel cuore della cultura soggiornando in antiche palazzine d’epoca ridisegnate all’insegna del design. E per chi desidera farsi anche coccolare, il 66 St. Pauls’ ospita la Myoka Spa, l’unica spa di Valletta”. Non sono mancati importanti restyling: “Tante strutture alberghiere hanno ristrutturato e riposizionato il loro prodotto – spiega Zammit -. Notevole il makeover dello storico Hotel Phoenicia, albergo a 5 stelle a Valletta. Fra qualche mese, è prevista anche la nuova apertura e lancio del primo Marriott hotel a Malta a Balluta Bay, e dopo la ristrutturazione, del Meridien St Julians”.

Le iniziative
per l’anno in corso

Guardando alle novità messe in campo per quest’anno, si amplia innanzitutto il volato. Sono stati ulteriormente incrementati per l’estate 2019 i collegamenti aerei, portando a 17 le città italiane collegate a Malta: “Ryanair – anticipa il manager - opererà anche da Lamezia Terme e da Perugia dal 1 aprile, mentre Volotea da Genova e da Verona dal 4 giugno al 2 settembre. Intanto, Air Malta rimane il player più importante – sottolinea Zammit -, essendo compagnia di bandiera che continua ad investire con coerenza sul mercato italiano per assicurare collegamenti diretti da Roma Fiumicino, Milano Linate, Catania, Palermo e anche Cagliari”. Dal punto di vista del marketing. prosegue il percorso intrapreso nel 2018 dalla destinazione: "Posizionare il Paese come destinazione unica nel Mediterraneo, con 7.000 anni di storia, un'accoglienza leggendaria, e con il giusto equilibrio tra natura e città, tranquillità e divertimento, antico e moderno”, racconta il direttore. Nello specifico, “continueremo a farlo tramite strumenti di storytelling per raccontare Malta ai target di riferimento più importanti: i millennials, le famiglie, gli attivi e sportivi e gli appassionati della storia e la cultura". Il direttore illustra quali iniziative si stiano organizzando per raggiungere lo scopo: l'ente sta lavorando per lanciare i nuovi co-marketing con i t.o. partner.
Tra poco, partiranno anche i workshop b2b in varie regioni d’Italia con alcuni tra gli operatori più importanti in Italia. "In più, stiamo anche tarando le nostre strategie di advertising online su Google e Youtube, con la campagna 'Oltre Ogni Racconto' lanciata da qualche mese con 4 testimonial maltesi - aggiunge Zammit -. Attraverso queste campagne e un accento sempre più attento ai nostri contenuti, siamo sicuri che lasceremo il segno sul mercato e continueremo la nostra missione di raccontare al meglio la destinazione attraverso la tecnica dello storytelling".
“Nel 2018, abbiamo lanciato il nuovo video-corso per agenti di viaggio sul nostro portale di formazione Destinazione-Malta.it, Questo ha riscosso molto successo, con una notevole crescita del numero di agenzie iscritte al nostro programma di formazione online”.                       



Nicoletta Somma

TAGS

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte