EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Magazine - Economia

Blu Hotels: con Cdp potenziali sviluppi

11/02/2019 - numero Edizione 1563

Firenze, Venezia e Torino nei piani futuri

Potrebbe essere non un singolo progetto spot, ma l’inizio di una strada da per- correre insieme. “Non e-scludo che questa operazione possa essere la prima di potenziali ulteriori sviluppi in collaborazione”. Così Nicola Risatti, presidente Blu Hotels, commenta la recente partnership con Cdp, che ha visto l’acquisizione da parte di Cassa Depositi e prestiti del Blu Salento Village, struttura da 307 camere a Sant’Isidoro (Lecce) e gestita dalla catena. Così come, sebbene l’obiettivo sia il consolidamento di quanto già in portfolio, affiancato a un piano di miglioramento del prodotto (su 32 strutture, Blu Hotels ne ha sei in proprietà, per le altre si è assicurata affitti d’azienda o locazioni), e non ci siano al momento progetti di acquisizioni, ci si dichiara “sempre pronti a valutarli, laddove si presentino opportunità interessanti”.
Destagionalizzare Parallelamente si mira a destagionalizzare investendo sul segmento business: “La nostra è una catena prevalentemente a vocazione leisure – spiega Risatti -, ma, sulla scia degli ottimi riscontri riportati dal Savona 18 Suites di Milano e dal Brixia a Castenedolo, all’uscita della A4 di Brescia Est, possiamo affermare che il segmento business sta decisamente crescendo, in considerazione del fatto che le aziende hanno ripreso ad investire nel settore”.  Si tratta di un progetto a medio-lungo termine: “Per noi è una grande sfida e puntiamo a conquistare il segmento corporate e business, che al momento rappresenta il 5% del fatturato totale”. Il prossimo passo “guarda ad altre città – anticipa il presidente - che mescolano vocazione business e leisure, come Firenze, Venezia e Torino che teniamo sotto controllo per valutare delle possibili occasioni”.
Focus Italia
Risatti esclude categoricamente, invece, mire estere: “Al momento non ci interessa ed è peraltro impensabile mettersi in competizione con i grandi gruppi internazionali. Continuiamo a concentrarci sul territorio italiano, cercando di attirare la clientela estera in alcune delle nostre più belle destinazioni leisure”.
Obiettivo estate
Per la stagione estiva riaprirà, frattanto, completamente ristrutturato il Linta Hotel Wellness & Spa di Asiago, mentre è in fase di completamento il restyling del Blu Hotel Laconia Village e del Grand Hotel a Forte dei Marmi, così come il Park Hotel Casimiro a San Felice del Benaco. 
“Tra le destinazioni mare – segnala il presidente -, contiamo sull’inaugurazione della nuova struttura a Cannigione di Arzachena, il Sandalia boutique hotel”, oltre al Blu Salento Village, menzionato sopra.
I risultati   L’anno appena concluso si è chiuso con un fatturato di oltre 64 milioni di euro, “in crescita sul 2017 grazie a un margine operativo lordo di quasi 4 milioni di euro con dati di camere (3.252), presenze (1.099.036) e numero di dipendenti (1.443) pressoché stabili nel 2018”.             



Nicoletta Somma

TAGS

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte