EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Magazine - Paesi al microscopio - Nord Africa

Grimaldi conferma le rotte, vince il turismo etnico

15/04/2019 - numero Edizione 1568

Nord Africa, la ripresa c’è anche sul fronte dei traghetti. Seppur in misura minore rispetto al fronte leisure, anche i collegamenti marittimi tra  le due sponde del Mediterraneo tornano infatti a crescere per volumi e rotte. “Sulle destinazioni Marocco e Tunisia – ci racconta Francesca Marino, passenger department manager di Grimaldi Lines - abbiamo confermato per il 2019 il collegamento settimanale Savona-Tangeri, con scalo intermedio a Barcellona, nonché le tratte Palermo-Tunisi e Salerno-Tunisi - entrambe con due partenze alla settimana - e la Civitavecchia-Tunisi, con una partenza alla settimana”.
Quanto al target, “come tutte le rotte con destinazione finale nei porti del Nord Africa – spiega la manager - anche i collegamenti di Grimaldi Lines per il Marocco e la Tunisia sono richiesti e utilizzati soprattutto dalla clientela africana per i viaggi verso il paese d’origine, con le adv come principale canale di vendita”, anche se “una piccola nicchia di vacanzieri c'è, ma non è uno zoccolo duro delle linee”.
Marino non manca di mettere in luce un altro aspetto inte-ressante, che gioca a favore delle adv, “che gestiscono buona parte, o meglio in maniera quasi totale, il traffico verso Tunisia e Marocco”.
Soffermandosi sul motivo sotteso, la manager rimarca che “le adv fungono da consulenti sulla scelta della compagnia più adatta e fidelizzano il cliente grazie a sistemi agevolati di pagamento”. Per quanto riguarda la politica tariffaria, la compagnia “offre il 20% di sconto sul biglietto di ritorno al netto dei diritti fissi, se prenotato contestualmente a quello di andata. E’ valida tutto l’anno anche la ‘riduzione bambini’, che viaggiano gratuitamente fino ai 3 anni non compiuti senza diritto al posto e con lo sconto del 50% sul passaggio nave dai 3 ai 12 anni non compiuti, diritti fissi esclusi”.                                 



Gianluca Miserendino

TAGS

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte