EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Magazine - Zoom - Lungo raggio

Notizie dagli operatori

24/06/2019 - numero Edizione 1573

Air Italy: obiettivo d’Oltreoceano

Miami, New York, Los Angeles, San Francisco ma anche Toronto, in Canada, terza nuova destinazione inaugurata nel 2019 con volo operato da un Airbus A330-200 dotato di 24 posti in business class, con poltrone completamente reclinabili, e 228 posti in economy.
“Il nostro network - spiega Rossen Dimitrov, chief operating officer di Air Italy - grazie alla linea da Milano per Toronto, si arricchisce di un nuovo collegamento che riflette l'importanza del mercato nordamericano per la nostra compagnia. Ci aspettiamo una crescita del turismo ma anche un aumento degli scambi commerciali e quindi di viaggi per lavoro legati ai settori della moda, dell'alimentazione e della cultura, che potranno beneficiare dei nostri sei voli settimanali diretti fra il Canada e l’Italia”.
È dunque focus sul Nord America per Air Italy, “una scelta finalizzata allo sviluppo del vettore, che ci ha portato a concentrare le nostre forze sul mercato per noi più strategico”, continua Dimitrov. “Siamo molto soddisfatti anche dei risultati del nostro servizio Milano-Miami e, pertanto, su questo collegamento le frequenze estive sono passate da quattro a cinque voli la settimana. Le espansioni sono la risposta al sostegno e al gradimento ricevuti dai nostri passeggeri”.
La compagnia prevede di aprire nel 2020 il volo per Chicago. “La domanda subisce picchi stagionali e la nostra bravura sarà quella di capire quando operare una destinazione o meno. Tramite il nostro network stiamo cercando di capire il mercato italiano così da programmare un calendario stagionale”, precisa Dimitrov. I passeggeri di business diretti negli Usa e in Canada possono già apprezzare il nuovo servizio di bordo, forte di elementi innovativi quali, per esempio, il dine on-demand, ovvero la possibilità di ogni passeggero di scegliere non solo i piatti desiderati fra la scelta prevista nel menu, ma anche l’orario nel quale desidera essere servito. Tutte le destinazioni intercontinentali di Air Italy beneficiano di connessioni domestiche via Milano Malpensa da Roma Fiumicino, Catania, Palermo, Napoli, Lamezia Terme, Cagliari e Olbia.                                                             
Barbados nel segno del “good living”
 
Spiagge bianche, mare perfetto tutto l’anno, una popolazione ospitale, natura, cultura e storia. A Barbados, l’isola dove è bello vivere, si celebra un festival o un evento ogni mese. Sono solo alcuni degli atout della destinazione del “good living”, che rientra sempre più tra le preferenze degli italiani: l’anno scorso si è registrato, infatti, un incremento di oltre il 3%. Tra i nostri connazionali l’età 36-45 è la più incisiva in termini di arrivi, anche se l’anno scorso è stata sorpassata da chi ha tra i 46 e 55 anni. Barbados è una meta spesso scelta come combinato, ma che ambisce a divenire motivo del viaggio in sé. “Gli honeymooner, per esempio, combinano il viaggio a Barbados con Miami o New York per unire la visita di una città a una vacanza in spiaggia”, spiega Anita Nightingale, direttore Bmti Europa (Barbados Tourism Office). “Speriamo di poter cambiare questa abitudine con i nuovi voli di Lufthansa Group dall’inverno, che consentono ai passeggeri di imbarcare la valigia a Milano e riprenderla all’arrivo a Barbados”. È l’isola più orientale dei Caraibi, Barbados. Le coste su questo fazzoletto di terra di 42 chilometri quadrati sono piuttosto diverse. Quella orientale è casa dei surfisti, le spiagge dell'Ovest sono l’oasi dei vip mentre a Sud, la costa della festa, è il paradiso del beach volley e del cricket. Vela, nuoto, surf, kite, snorkeling e immersioni trovano nelle acque dell'oceano condizioni eccellenti.                  
Welcome, Maldive in testa
 
L’onda lunga dei ponti primaverili premia il lungo raggio di Welcome Travel. Lo conferma Laura Antonioli, responsabile del coordinamento commerciale: “Il ‘Ferraprile’, ha fatto da traino sulle vendite 2019 premiando, oltre all’Egitto, tutte le destinazioni lungo raggio che hanno un peso significativo nel volume leisure totale delle adv”. Tra le destinazioni, “le Maldive rimangono quella principe, con un'offerta sempre più ricca, una stagionalità ormai di 12 mesi e un record di volumi”. Bene anche Repubblica Dominicana, Giamaica e Antigua, mentre “una certa sofferenza sul Messico a causa del ‘fenomeno alghe’ e su Cuba, che risente di una qualità di servizi non sempre adeguata alle aspettative del cliente italiano”. E mentre per le destinazioni da “viaggiatori” si riconfermano Usa e Giappone, spostando lo sguardo è “degno di nota – racconta Antonioli - il grande interesse generato dalla Penisola Arabica, frutto anche di importanti investimenti e di un forte sviluppo di infrastrutture da parte di Emirati, Oman e Qatar. Il grande interesse verso questi paesi coinvolge anche il segmento crocieristico”.                        
 
Per Lufthansa fondamentali le partnership
 
Estate alle porte. Sulle destinazioni più gettonate in casa Lufthansa Group, membro di Atlantic Joint Venture, ci parla Steffen Weinstok, senior director Sales Italy & Malta. “Il 2019 conferma gli Stati Uniti e l’Asia, in particolare il Giappone, come le destinazioni preferite da parte dei nostri clienti in Italia. Nei mesi passati le mete elettive Usa sono state New York, Los Angeles, San Francisco, Miami e Chicago e ora stiamo osservando un forte interesse per la capitale giapponese”. 
Quanto è importante la partnership con gli enti turistici locali e i tour operator per promuovere le destinazioni?
“Riteniamo queste partnership fondamentali, tanto a livello strategico quanto commerciale. Gli ottimi rapporti con i tour operator ci permettono di individuare le migliori opportunità e adattare la nostra offerta al mercato locale. Allo stesso modo, Lufthansa Group ha sempre un occhio di riguardo nei confronti degli enti turistici e, da queste collaborazioni scaturiscono sempre opportunità di comunicazione e vicendevole promozione”.
Ci sono aperture in progamma?
“Lufthansa Group è sempre attiva sul mercato, valutando la possibilità di implementare nuove rotte. A causa di una domanda leisure fortemente in crescita, la nostra attenzione è concentrata in particolare sull’introduzione di nuove mete di vacanza e sul potenziamento di quelle già esistenti. Nell’inverno 2019 verranno infatti introdotte tre nuove destinazioni - Barbados, Namibia\Windhoek e Las Vegas - e verrà rafforzata la rotta già esistente su Mauritius”.                                                                                                              
Kappa Viaggi: vince la formula Club
 
Maldive, Mauritius e Cuba. E’ questa la “top 3” delle destinazioni sul lungo raggio di Kappa Viaggi, che a un anno dall’esordio sul mercato italiano ha già le idee chiare sul futuro prossimo: “La novità è sempre necessaria – racconta Michele Mazzini, direttore commerciale e sviluppo di Ng Travel/Kappa Viaggi – e quindi siamo sempre alla ricerca di nuovi prodotti e destinazioni: abbiamo appena messo in vendita il brand Kappa Discovery, ovvero adattiamo il nostro concetto Kappa Club ai tour. Iniziamo con l’Uzbekistan e poi certamente proporremo il Marocco. Per l’Italia proporremo un Kappa Club a Fujairah, negli Emirati Arabi Uniti”. Sulla formula Kappa Club, il manager spiega che “notiamo con soddisfazione che la formula interessa veramente. Il cliente inizia a informarsi e a richiedere un’animazione più soft, piace l’incontro della popolazione e della cultura una volta a destinazione”.                                
 
 
 


a cura della redazione

TAGS

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte