EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Magazine - Zoom - Lungo raggio

Notizie dagli operatori

24/06/2019 - numero Edizione 1573

Geo: Stati Uniti al top

Un segmento che coinvolge “tra il 25 e il 30% dei clienti” delle agenzie del network, con “una crescita costante sulla destinazione Usa e un interesse sempre crescente per l'oriente”. Sul long haul il vento dell’Est e il vento dell’Ovest raccontati da Pearl S. Buck sembrano quindi equivalersi, nelle parole di Gianluca Planamente, responsabile vendite di Geo Travel Network. Sull’anno in corso “l'andamento in generale è molto positivo, stiamo registrando circa il +8% di media”, con gli honeymooners al 10% e “nessuna particolare variazione negli ultimi due anni” su tipologia di tour richiesti, durata media e valore medio pratica. E le conferme arrivano anche dalle destinazioni, con gli Stati Uniti sempre al top e un Giappone che fa registrare “un incremento di passeggeri a doppia cifra”.                          

Usa e Caraibi per Robintur

Nord America e Caraibi sugli scudi, da soli e in accoppiata. E’ questo il prodotto best seller di Robintur sul lungo raggio, con un 30% complessivo di quota sul totale del segmento ma con il Giappone che, come ci racconta la coordinatrice dell’area manager Carla Sagradi, “sta registrando la crescita più importante in termini percentuali, con un raddoppio del fatturato su crescite che erano state già rilevanti negli ultimi anni”. “L’Oriente è abbastanza stabile – continua Sagradi -, va bene l’India ma lo Sri Lanka è purtroppo azzerato. Bene le Maldive, mentre Mauritius e Seychelles si confermano”. Quanto al dato negativo, oltre al Messico, la manager cita “il lunghissimo raggio: Australia, Fiji, Polinesia sono assolutamente ferme a vantaggio di destinazioni più vicine”. Bene quindi anche i Caraibi, anche se con dei distinguo: “Santo Domingo, Antigua e le isole minori, come le Isole Vergini o Saint Lucia, vanno benissimo. Cuba è stabile, mentre perdiamo sulla Giamaica”. Quanto al format più richiesto, “abbiamo una forte crescita già da alcuni anni sui tour accompagnati di gruppo: abbiamo investito su questo target, che per noi è primario insieme ai viaggi su misura e ai soggiorni in villaggio”.                      


Gianluca Miserendino

TAGS

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte