EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Magazine - Focus

Le agenzie alle prese con NewGen Iss

24/06/2019 - numero Edizione 1573

Cosa cambia dal primo agosto prossimo; la Remittance Holding Capacity
principale elemento di discontinuità

Dal primo agosto prossimo il Bsp Iata si modificherà con una serie di novità che impatteranno su 1600 agenzie di viaggi in Italia. Si tratta di un forte cambiamento per il mercato quello introdotto dal sistema NewGen Iss e chi entro questa scadenza non sarà certificato (la certificazione si chiama Pci Dss) non potrà essere abilitato ad usare il conto corrente. A questo si aggiunge il fatto che dal primo gennaio del 2020 il pagamento del Bsp passa da mensile a quindicinale. Per Gabriele Milani, direttore Fto, sono quattro i cambiamenti principali: “Il nuovo sistema di accreditamento, l’assicurazione in sostituzione della fidejussione, il sistema Easy Pay che si fonda sul principio della carta prepagata e infine la Remittance Holding Capacity. Quest’ultimo è il vero elemento di novità”.
E’ stato Andrea Simoes, industry engagement manager di Iata, a spiegare i motivi di questa trasformazione. Alla domanda perché cambiare, risponde: “A causa di una gestione del rischio senza limiti, regole ormai obsolete riferite ad un mondo agenziale di tipo tradizionale e per introdurre un sistema unico, valido per tutti”. A suo dire ci saranno dei vantaggi: “Certo – replica – a partire da una riduzione delle perdite dovute ai default mediante la Rhc (Remittance Holding Capacity), che promuove vendite più sicure e mitiga il rischio di esposizione finanziaria per le aerolinee in caso di default da parte delle adv; un ambiente più sicuro; una continuità delle vendite mediante nuove opzioni di pagamento e infine una maggiore flessibilità e più scelta”.
Ora l’agenzia di viaggi ha la fidejussione che lo protegge, mentre il sistema Rhc istituisce un nuovo plafond, oltre il quale non si può lavorare a credito. “L’impatto lo avranno in particolare – aggiunge Milani – le agenzie in forte crescita o con vendite discontinue”.

I modelli
di accreditamento

In un webinar Fto ha anche analizzato quali sono i modelli di accreditamento, da selezionare in base alla propria attività. GoLite permette un accreditamento semplificato con requisiti finanziari minimi, poi l’emissione di biglietti con Iata EasyPay e carta di credito dei clienti (i contanti sono esclusi) e una flessibilità nel passaggio ad altro modello. Il secondo modello si chiama GoStandard, si imposta sulla base dell’attuale accreditamento e dà accesso a tutte le modalità di pagamento. GoGlobal, infine, prevede un accreditamento semplificato per gli agenti che operano in più Bsp e un processo di gestione del rischio unico e globale. E’ inoltre bene sapere che tutti gli agenti vengono migrati al modello di accreditamento GoStandard, ma hanno facoltà di passare da un modello all’altro.
La NewGen Iss prevede l’utilizzo di Iata EasyPay, una modalità di pagamento aggiuntiva e volontaria, di tipologia e-wallet e disponibile per gli agenti accreditati Iata e le compagnie aeree che partecipano al Bsp. Secondo Iata, darebbe alle adv l’accesso a nuove opzioni di accreditamento, un’opzione per la riduzione degli importi della garanzia finanziaria, la gestione della Rhc e un utilizzo in forma gratuita.        



Laura Dominici

TAGS

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte