EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Magazine - Economia

Vinis, cultura ed esperienze per i nuovi visitatori

14/09/2020 - numero Edizione 1591

Vinis - presente al Discover Italy di Sestri Levante il prossimo 16 settembre - è una startup toscana che fornisce servizi dedicati al settore enoturistico, volti al miglioramento della qualità delle esperienze offerte e alla valorizzazione del territorio stesso.
La “vicinanza” e lo stretto rapporto con aziende vitivinicole e operatori del settore, caratterizzano una costante attenzione verso i servizi e i prodotti offerti ai consumatori. Vinis, attraverso il suo sistema, offre uno strumento per ottimizzare la gestione dell’incoming e un mezzo per migliorare e rafforzare ancor di più il rapporto con i turisti. Un servizio attento al cliente, che garantisce qualità dal primo contatto al termine della sua esperienza.

Gv: Quali le novità per Discover Italy?
“Come novità ci saranno nuove location e cantine selezionate sul territorio toscano, nuove ed esclusive esperienze enogastronomiche da vivere in Toscana, un progetto di incoming dal Canada, innovativi servizi legati alla fornitura di vini del territorio, da quelli ricercati a quelli più blasonati e The Wine & Music Show, uno spettacolo in cui musica jazz e vino si uniscono per creare un'esperienza all'insegna del piacere musicale e culinario”.

Gv: Quali nuovi progetti avere in cantiere sul fronte dei mercati da conquistare o dei nuovi cluster?
“Durante il periodo del lockdown abbiamo deciso di investire comunque in due progetti. Il primo riguarda l’export in Canada e Vietnam per promuovere i prodotti delle cantine partner in due Paesi dove il "prodotto Italia" ha già una ottima reputazione. In Canada si punta a rafforzare la presenza dei prodotti toscani, mentre il Vietnam rappresenta un nuovo mercato dove poterci inserire anche con lo scopo di educare e sensibilizzare maggiormente il consumatore vietnamita verso ciò che è la cultura enogastronomica italiana e toscana. Il secondo progetto punta sull’incoming dal Canada per incentivare i canadesi, in particolare coloro che provengono dall'Ontario, a visitare la Toscana attraverso nuove esperienze e nuove mete turistiche. Andremo a promuovere tutto ciò che rappresenta "la Toscana autentica": borghi, luoghi e territori meno conosciuti insieme ad esperienze enogastronomiche legate alla tradizione e alla storia stessa del territorio”.

Gv: Quali strategie di marketing porterete avanti?
“Principalmente punteremo a effettuare promozione online, in particolare sui social network, per sfruttare al meglio i mezzi digitali. Parallelamente, una newsletter con le nostre mailing list di utenti che già ci seguono. Non escludiamo comunque la presenza in eventi sul territorio e fuori Toscana (quando è possibile) per poter promuovere i nostri servizi e il territorio toscano”.

Gv: Come vi state muovendo sul fronte della promozione del territorio?
“Vogliamo espandere il nostro bacino di utenza puntando anche a mercati stranieri, senza però tralasciare gli italiani. Con le nostre cantine partner stiamo infatti elaborando nuove esperienze per adeguarci alle disposizioni anticovid e permettere alle persone di vivere tali esperienze in sicurezza e tranquillità. Stiamo lavorando anche con i nostri partner, quali wedding planner e tour operator, per creare proposte per coloro che verranno in visita nel 2021, sia per le vacanze sia per matrimoni in Toscana”.

Gv: Quale bilancio della stagione estiva potete tracciare?
“Abbiamo avuto una ripartenza lenta, partendo da inizio luglio per poi arrivare ai primi di agosto in cui c'è stato un boom di richieste, in particolar modo dagli italiani. Tutto il mese di agosto ha mantenuto una certa costanza nel movimento turistico, vedendo anche stranieri di Paesi limitrofi all'Italia (Svizzera, Olanda, Germania) venire a vivere le loro vacanze in Toscana”.

Gv: Quali le prospettive per il 2021?
“Le prospettive per il 2021 sono di consolidare la presenza di Vinis sul territorio, come soggetto che garantisce qualità, sia nelle esperienze offerte che nei prodotti promossi. Tra gli obiettivi c'è anche l'ampliamento delle cantine partner per poter offrire sempre più esperienze ed attività da vivere in Toscana, puntando sempre alle eccellenze del territorio stesso. Allo stesso tempo, desideriamo inserirci a pieno in nuovi mercati esteri, per poter espandere il business oltre i confini italiani ed europei”.                            

 



Paola Olivari

TAGS

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte
Registrati

Follow Us