EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Fusione tra Tirrenia e Moby, l'ipotesi non piace agli azionisti Cin

22/01/2013 12:50
Anche se l'integrazione tra le due aziende era indicata nei patti parasociali stipulati al momento dell'acquisizione della ex società pubblica, i soci ritengono che la fusione sia solo una possibilità, non un obbligo
L'ipotesi di una fusione tra Tirrenia e Moby, la compagnia di Vincenzo Onorato, che detiene il 40% dell'azienda da poco privatizzata, non piace agli azionisti di quest'ultima. In particolare poco propensi sarebbero la genovese Gip di Luigi Negri (15%) e la Shipping investments (10%), ma anche il fondo Clessidra (35%). Anche se l'integrazione tra le due aziende era indicata nei patti parasociali stipulati al momento dell'acquisizione della ex società pubblica, infatti, i soci ritengono che la fusione sia solo una possibilità, non un obbligo.

TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte
Registrati

Follow Us