EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Federterme: allarme Campania

25/01/2013 14:50
E' l'appello lanciato dal presidente Costanzo Jannotti Pecci
A otto mesi dall’insediamento al ministero della Salute, si avviano a conclusione i lavori del tavolo tecnico “termalismo e riabilitazione”, istituito dal sottosegretario Adelfio Elio Cardinale, con la condivisione dell’assessore coordinatore, Luca Coletto, tecnici e ricercatori del settore, esperti delle regioni e Federterme. Diverse regioni hanno già dato la loro adesione per partecipare ai progetti che saranno proposti dal ministero della Salute e che si avvarranno del contributo anche della FondazioneForst, creata già nel 2003 da Federterme, per sostenere la ricerca scientifica del settore, soprattutto in vista di possibili applicazioni della crenoterapia. “Siamo molto soddisfatti di tali adesioni – ha dichiarato Costanzo Jannotti Pecci, presidente di Federterme - e ci aspettiamo che tutte le altre regioni seguano quell’esempio virtuoso consentendo di fare massa critica, con il coinvolgimento di tutte le migliori risorse sanitarie termali presenti sui territori regionali. E’ il riconoscimento del nostro impegno e occasione di stimolo a realizzare nuove iniziative e nuovi servizi di cura e riabilitazione nelle imprese termali. Si tratta di un’opportunità - che le industrie termali del nostro Paese intendono perseguire fino in fondo - e la più concreta via d’uscita nel breve termine da una crisi che non è solo congiunturale; per superarla è necessario uno sforzo anche in direzione di una riconversione credibile e sostenibile. Un’opportunità irripetibile da cogliere - prosegue il presidente - con piena condivisione e in questa logica ho scritto al presidente Stefano Caldoro per raccomandargli l’adesione della Regione Campania, che è ricca di risorse e di strutture termali rinomate da tutelare e valorizzare. Sarebbe un segnale concreto ed importante che darebbe un rinnovato impulso alle imprese termali del territorio con immediate ricadute economico sociali ed un sostanziale contributo al superamento dello stato di crisi in cui versa il settore in ambito regionale. Confido – ha concluso Jannotti Pecci - che il presidente Stefano Caldoro voglia rispondere positivamente a questo invito che è una concreta opportunità di tutela, di valorizzazione e di rilancio del termalismo terapeutico e riabilitativo della Campania”.

TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte
Registrati

Follow Us