EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Progetto corner Club Med: in Italia un successo

08/02/2013 16:15
Gino Andreetta, direttore generale, commenta l'operazione partita in Italia e ora in via di sviluppo in Francia e nel resto del mondo. 'Le vendite nelle agenzie dove è partito il test - dichiara il manager - sono incrementate dal 30 al 50%'
L'Italia fa scuola in Francia. Si potrebbe spiegare così l'operazione Club Med partita nel settembre scorso a Monza e poi estesa a Pisa e a Genova. A spiegare il progetto a Gv è il direttore generale di Club Med Italia, Gino Andreetta: 'Siamo orgogliosi di essere stati precursori di questo progetto di corner in agenzia - dichiara il manager -. Siamo partiti con la Scam Viaggi di Monza, poi abbiamo aperto un corner all'interno della Asti Viaggi di Pisa e successivamente alla Superba Viaggi di Genova'. Da qui la condivisione con la sede francese e l'avvio del progetto anche in Francia. 'Ora verrà esteso su base mondiale - spiega Andreetta -. Dopo la Cina, che è portata un po' prima di noi per ragioni burocratiche di joint venture, il progetto sbarcherà in Brasile, in Canada e anche i colleghi inglesi e israeliani guardano con attenzione al fenomeno'. L'esito è più che promettente: 'Abbiamo riscontrato un incremento delle vendite tra il +30 e il +50% - dichiara il d.g. -. Ora passeremo, entro l'anno, da 3 a 15 shop in shop in Italia'. Per il manager si tratta di un concept che permette di trasferire meglio all'agenzia la sensazione di brand forte e finanziariamente solido. I layout sono diversi e calibrati in base ai vari mercati, 'rappresentano la visione del singolo Paese', precisa e il costo dei lavori 'è a carico di Club Med'. Previsto anche un corso di formazione personalizzato della durata di 5 giorni e un sistema di remunerazione specifico per queste agenzie, definite Premium Partner. 'Queste adv - aggiunge - hanno il compito di reclutare clientela in zone dove Club Med non emerge in modo naturale'. Le prossime aperture riguarderanno Emilia Romagna, Triveneto e Toscana. Intanto in Francia i corner sono stati previsti con uno spazio minimo di 15 mq. Qui l'obiettivo è arrivare ad aprirne 35 in due anni. Nelle intenzioni del Med, questi nuovi punti vendita sottendono un concetto e una esperienza cliente diversa rispetto a quella che si trova in una agenzia tradizionale. Gli agenti che avranno in carico il corner saranno formati sui prodotti, sulla storia e sulla filosofia dell’operatore. (e.c.-l.d.)

TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte
Registrati

Follow Us