EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Egitto: 'Please, come'

15/02/2013 12:45
L'appello del ministro del Turismo Hisham Zaazou al mercato italiano, con la\r\npromessa: 'Riusciremo a superare questa fase di transizione'; ad aprile congresso Fiavet a Luxor
Venite, siete i benvenuti. Letteralmente: 'Please, come!'. Questo il messaggio lanciato ieri sera in conferenza stampa a Milano dal ministro del Turismo egiziano Hisham Zaazou alla platea di tour operator, agenzie di viaggi e giornalisti presenti. Un benvenuto sostenuto anche dall'annuncio dell'organizzazione di un congresso Fiavet a Luxor nel mese di aprile.
'L'industria turistica rappresenta l'11,3% del Pil egiziano, conta 4 milioni di posti di lavoro e 16 milioni di egiziani dipendono da questo settore'. Un motivo, secondo il ministro, per portare avanti al più presto il passaggio da fase di transizione ad un periodo di maggiore stabilità.
'Abbiamo programmato di sistemare una serie di webcam nelle città, vicino ai negozi, per le strade, in modo da divulgare, attraverso internet e nel mondo, il clima di tranquillità che accoglie il turista nel nostro Paese', ha detto il ministro, che nutre buone speranze per il trend 2013, grazie al buon rapporto qualità-prezzo della destinazione. 'Gli italiani nel 2012 sono stati 718mila, contro 1,1 milioni di un tempo, ma hanno un forte peso sul business generale: 76% del totale'.
Confermato il piano di incentivi per il tour operating: dalle campagne di co- marketing agli educational, agli incentivi charter. Incerto, però, il tempo di realizzazione di queste azioni. Secondo il presidente Astoi, Nardo Filippetti, sarebbe troppo tardi aspettare 3-4 mesi per l'avvio della comunicazione. l.d.

TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte