EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Il Gruppo Gattinoni lancia la divisione incoming

10/04/2013 14:33
Si chiama Made in Italy il nuovo ramo del gruppo; seppur lo definisca una 'start up in sordina, l’azienda ha già riscosso i primi consensi durante le prime presentazioni a grossi gruppi internazionali'; le mosse per la promozione saranno una campagna di direct marketing verso le agenzie straniere, la partecipazione a fiere internazionali e i social media, Facebook e Linkedin in primis
Si chiama Made in Italy, il nuovo ramo incoming del Gruppo Gattinoni rivolto al mercato estero delle agenzie e delle aziende che fanno incentive ed eventi. Si tratta di una start up in sordina, ma l’azienda ha già riscosso i primi consensi durante le prime presentazioni a grossi gruppi internazionali.
“Abbiamo scelto di creare questa nuova business unit perché sempre di più il mercato estero ci contattava per organizzare eventi in Italia – spiega Patrizia Flematti, direttore commerciale Mice di Gattinoni e responsabile di questo progetto, coadiuvata da Silvia Pozzi, responsabile programmazione Mice –. La partnership della nostra azienda con Atpi e lo scambio continuo di contatti con le agenzie del gruppo ci ha permesso di entrare in contatto con molte aziende internazionali, che si stanno appoggiando a noi per i propri incentive ed eventi sul territorio italiano. Inoltre, stiamo partecipando ad alcune gare internazionali che ci permetteranno di avere visibilità anche sul mercato oltralpe. Infine, in prospettiva dell’Expo, abbiamo valutato potesse essere una mossa vincente per diventare un punto di riferimento anche per l’estero”.
La scelta del marchio Made in Italy non è stata casuale. “Italia, nel mondo - spiega Isabella Maggi, direttore marketing e comunicazione del gruppo - è sinonimo di eccellenza in moltissimi campi: la moda, il cinema, la musica, l’arte, il cibo… Proprio per questo abbiamo scelto di abbinare al marchio Gattinoni un sigillo di qualità, riconoscibile da tutti i mercati esteri”.
Per promuovere Made in Italy il gruppo sta iniziando una campagna di direct marketing verso le agenzie straniere. Inoltre ci sarà la partecipazione a fiere internazionali e l’utilizzo dei social media, Facebook e Linkedin in primis.

TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte