EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Attentato a Boston, i danni al turismo

16/04/2013 11:37
Il presidente di Visit Usa Italia esprime profondo dolore per le vittime e i familiari dell'atto di terrore alla maratona del capoluogo del Massachusetts. I messaggi delle tre agenzie italiane che hanno movimentato 168 passeggeri sull'evento: nessuno colpito
'Il nostro primo pensiero va alle vittime e ai familiari dei fatti accaduti a Boston durante la maratona, siamo vicini a loro e a tutte le persone in ospedale in questo momento drammatico. Le maratone sono feste per l'America, per il Massachusetts, per Boston e tutto il mondo, e coloro che amano lo sport. Ecco perché il turismo ne risulta già colpito'.
Sono le prime parole del presidente dell'associazione Visit Usa Italia, Sandro Saccoccio, raggiunto telefonicamente da Guidaviaggi.it.

Il messaggio di Obama
Il primo messaggio di Barack Obama dà forza agli americani e anche Sandro Saccoccio si rifà alle sue dichiarazioni immediate, di ieri sera: 'Il Presidente degli Stati Uniti ha detto subito che i colpevoli verranno individuati e pagheranno le loro responsabilità, su questo abbiamo fiducia considerato che anche in passato è stato così. Per quanto riguarda il turismo il danno è fatto perché la maratona è un evento di grande partecipazione pubblica, da parte di tutto il mondo, anche dall'Italia con le tre agenzie specializzate che se ne occupano e cioè Terramia, Born2Run e Ovunque Viaggi. Siamo profondamente addolorati', ha concluso il presidente di Visit Usa Italia.

Aggiornamento: le agenzie di viaggi italiane coinvolte
Intanto da Terramia a Ferrara giungono alcune informazioni: 'Abbiamo parlato con il responsabile del gruppo a Boston, composto di 70 persone, e dopo aver fatto uno scrupoloso appello di tutti i partecipanti, maratoneti e familiari, possiamo finalmente comunicare che stanno tutti bene. Per qualunque informazione potete chiamare il nostro ufficio 0532-909010'.
Ovunque Running è il tour operator di Ovunque Viaggi specializzato in maratone nel mondo. 'Siamo International travel partner della Maratona di Boston - ci spiega Maurizio Rossi -. Quest’anno il nostro gruppo è composto da 40 partecipanti, tutti italiani. Ieri sera, dopo aver appreso di quanto accaduto, ci siamo immediatamente messi in contatto con i nostri clienti e con il tour leader Lolo Tiozzo, titolare dell’agenzia, per assicurarci che stessero bene e fossero in sicurezza. Possiamo confermare che è così'. Il volo di rientro in Italia resta programmato per questa sera (arrivo domani, 17 aprile). 'Al momento non sono previste cancellazioni o modifiche di itinerario. Stiamo naturalmente mantenendo monitorata la situazione', conclude il responsabile di Ovunque Running.
Born2Run ha pubblicato un messaggio sul suo sito web alla pagina della maratona di Boston spiegando di 'essere vicina a tutti i maratoneti ed accompagnatori presenti alla gara, in particolare alle persone rimaste coinvolte nelle esplosioni'. Il gruppo dell'agenzia è composto di 58 persone accompagnati da Fulvio Massini e Roberta Mirabella 'e stanno tutti bene, alloggiati all’hotel Revere'. 'Già da ieri notte, stiamo tenendo monitorata la situazione, siamo in costante contatto con i nostri accompagnatori, persone molto esperte, per cercare di dare tranquillità e sicurezza al gruppo', concludono da Born2Run.

La redazione di Guida Viaggi

TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte