EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Veratour, Pompili: “Bene l'inverno, buone prospettive sull'estate”

19/04/2013 16:35
“La stagione estiva è partita un po' lenta, ma ci aspettiamo una grossa ripresa verso fine maggio e inizio giugno. Sulla Tunisia investimento di 3,6 milioni di euro: assieme all'Egitto tutto il Nord Africa si sta riprendendo molto bene”, è il commento del direttore generale del tour operator
Non si ferma la crescita di Veratour. “Stiamo archiviando l'inverno che si chiuderà con un +5% e abbiamo e le prenotazioni dell'estate che fanno registrare un +8% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, che speriamo si possa trasformare in un +12% a fine stagione, visto che ci aspettiamo una grossa ripresa verso fine maggio e inizio giugno”, osserva il direttore generale, Stefano Pompili durante la convention “Gioco di squadra” organizzata da Mondo di Vacanze in corso di svolgimento al Veraclub Yadis Thalasso & Golf di Djerba.
Proprio sulla struttura tunisina, il manager ha voluto affermare come si tratti di 'un investimento di 3,6 milioni di euro. Abbiamo preso in gestione una struttura tre stelle portandola ad un livello più alto e firmando un contratto da 300 camere. Dobbiamo dire che l'investimento sta pagando, visto che le vendite ci stanno testimoniando la ripresa della Tunisia: ad oggi abbiamo già realizzato i volumi di vendita che abbiamo fatto nel 2012”. Ma è tutto il Nord Africa che, secondo le parole di Pompili, sta reagendo dopo le difficoltà riscontrare negli scorsi anni: “Queste destinazioni hanno dei plus importanti rispetto ad altre, primo tra tutti il rapporto qualità prezzo. Ma vediamo anche come altre mete si stanno riprendendo ed è il caso della Grecia che l'anno scorso ha avuto una flessione importante mentre adesso sta raddoppiando i volumi. Anche la Turchia sta facendo bene, anche se abbiamo impegni meno gravosi. Stabile, invece, la Spagna”.
Sul lungo raggio si segnalano andamenti contrastanti: “Cayo Largo ha fatto registrare un +51%. Sono stabili Santo Domingo e Messico, mentre faticano un po' le mete dell'Oceano Indiano, dopo un gennaio e febbraio brillante”, conclude il manager. g.f.
Seguite la diretta live su Twitter @Gvlive.

TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte
Registrati

Follow Us