EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

MasterCard, Bangkok la destinazione preferita

27/05/2013 17:29
Pubblicati i risultati del Global Destination Cities Index. Milano e Roma si trovano rispettivamente alla 12° e 13° posizione. Asia in ascesa
MasterCard presenta oggi il terzo rapporto annuale Global Destination Cities Index, secondo cui la destinazione turistica preferita di quest’anno è Bangkok. Se Londra aveva guadagnato il primo posto della classifica nel 2012, quest’anno è stata superata per un soffio, ossia 25.000 visitatori, l’1% circa, dalla capitale tailandese.
Lo studio ha preso in considerazione le città con il più alto numero di visitatori internazionali nel 2013, con Bangkok, Londra, Parigi, Singapore e New York a occupare le prime cinque posizioni.
Anche le due principali città italiane, Milano e Roma, si trovano rispettivamente alla 12° e 13° posizione, collocandosi tra le prime 20 città al mondo per numero di visitatori internazionali. Inoltre, anche all’interno della regione europea le città del Belpaese continuano a confermare la loro attrattività nei confronti dei turisti stranieri, collocandosi addirittura tra le prime dieci: Milano si trova al 5° posto e Roma al 6°. Sono precedute da Londra, Parigi, Barcellona e Istanbul.
Un importante trend che emerge dal report di quest’anno è il dominio della regione dell’Asia/Pacifico: delle 132 città presenti in classifica, ben 42 si trovano in Asia. Infatti, oltre a Bangkok, vincitrice della classifica, e Singapore, nella top ten sono presenti anche Kuala Lumpur, Hong Kong, Seul, Shanghai e Tokyo.
“Con l’ascesa della regione Asia/Pacifico, l’indice di quest’anno rispecchia il nuovo equilibrio mondiale caratterizzato dalla crescita dei mercati emergenti” ha dichiarato Ann Cairns, president of International Markets MasterCard Worldwide. “Questo trend è ulteriormente sottolineato dall’evoluzione dei pagamenti elettronici in quest’area, in quanto permettono a sempre più persone che vivono in diversi Paesi del mondo di partecipare all’economia globale”.

TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte