EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Robintur, volumi e passeggeri in crescita nei primi quattro mesi

03/06/2013 14:17
Italia prima meta scelta per l'estate. All'estero crescono Grecia e Mar Rosso e cala la Spagna
'La partenza non è stata delle più incoraggianti'. Parla così dei primi mesi 2013 Marco Ricchetti, presidente di Robintur. Le vendite leisure, ordinato, del primo trimestre erano sostanzialmente in linea col “non brillante 2012”, (-1,5%).
'Più interessante analizzare le performance di vendite leisure nel periodo 1/4 – 29/5, cioè dall’inizio delle prenotazioni estive, in relazione alle partenze dal primo giugno al 30 settembre, per avere una prima valutazione sull’estate 2013', aggiunge il manager.
Robintur registra per le partenze di questi quattro mesi, su prenotazioni di aprile/maggio, un soddisfacente +13,9% a volume, ed un +12% come passeggeri. Analizzando i mesi di partenza, è giugno sugli scudi con un +36%, agosto e settembre positivi con il +10 %, mentre in sofferenza luglio col –2,8 %.
'Interessante poi guardare le destinazioni estive al momento prescelte dai vacanzieri: l’Italia è ovviamente la prima meta, ed in forte recupero con un +25,7% sul 2012, molto bene Sicilia e Puglia con incrementi oltre il 50%, bene anche la Campania, mentre la Sardegna registra un +2%. Per quanto riguarda il mare estero, le prime indicazioni vedono una Grecia col +15 %, il Mar Rosso +22 %, e la Spagna in contrazione del –12 %. Sul lungo raggio ancora gli Usa la destinazione più importante, ma in leggero calo'.
Continua il trend positivo delle crociere che al momento fanno segnare sulle partenze estive un +20,3% su un 2012 caratterizzato però da forte contrazione dopo la disgrazia del Giglio. 'Le vere sorprese di questi primi dati sono però la Turchia e l’Olanda, entrambe in forte crescita a dimostrazione che i clienti sono anche alla ricerca di mete diverse da quelle tradizionalmente privilegiate per la vacanza estiva'. Per quanto riguarda la tipologia della vacanza al momento prevale la scelta del villaggio, sia in Italia che all’estero. Sui tempi di prenotazione, 'come sempre capita quando il consumatore è incerto e sfiduciato sul futuro', si tende a prenotare più sotto data: il +36 %, sopra citato, delle partenze di giugno, in relazione agli ordini di aprile e maggio, sembra confermare questo trend anche per l’estate 2013.

TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte
Registrati

Follow Us