EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Turismo congressuale, firmato il protocollo d'intesa

29/07/2013 10:42
Accordo tra Federcongressi&eventi, Enit e regioni, in primis la capofila Toscana. Prevista la nascita di un comitato di coordinamento
E' stato firmato un protocollo d’intesa volto a qualificare l’offerta del turismo congressuale. L'accordo ha visto protagonisti il presidente Federcongressi&eventi Mario Buscema, l’assessore al Turismo della Regione Toscana (capofila dell’organismo interregionale Mice in Italia) Cristina Scaletti, il coordinatore delle Regioni italiane in materia di Turismo (e assessore al Turismo della Regione Abruzzo) Mauro Di Dalmazio e il presidente Enit Pier Luigi Celli. Al momento della firma era presente anche la vice-presidente di Federcongressi&eventi Carlotta Ferrari, rappresentante della categoria associativa Destinazioni e sedi congressuali. In funzione di questo accordo, della durata di tre anni e rinnovabile, le Regioni afferenti al progetto Mice in Italia (Toscana, Emilia-Romagna, Puglia, Valle d’Aosta, Veneto, Campania, Sicilia, Friuli-Venezia Giulia e la Provincia autonoma di Trento), altre Regioni rappresentate dal Coordinamento, l’Enit e Federcongressi&eventi, al fine di creare un sistema funzionale alla promozione e allo sviluppo dell’offerta congressuale italiana, si impegnano a raccordarsi e a concordare, nel quadro della rispettiva pianificazione, le modalità e gli interventi per operare in modo coordinato e sinergico. In particolare, si legge ancora nella nota, intendono ottimizzare e qualificare interventi comuni, armonizzare la promozione e la commercializzazione, presentare al meglio l’offerta congressuale di qualità, definire un programma coordinato di attività. In cantiere anche un Comitato di Coordinamento per la definizione delle strategie, degli interventi comuni e del relativo monitoraggio in numerose materie cruciali, quali gli studi e le ricerche di settore, l’alta formazione, la programmazione degli interventi promocommerciali e la presenza coordinata nell’ambito delle principali fiere di settore. Il Comitato è presieduto da Enit ed è composto da un rappresentante nominato dall'Agenzia; sei rappresentanti nominati dalle Regioni e dalle Province autonome; quattro rappresentanti nominati da Federcongressi&eventi; tre rappresentanti nominati dalle associazioni di categoria (Confindustria, Confcommercio e Confesercenti).
Così commenta il presidente Federcongressi&eventi Mario Buscema: 'È un risultato molto importante per la meeting industry italiana, che finalmente può contare su un organismo concreto e con tutte le carte in regola per allineare il nostro comparto agli standard dei competitor internazionali'.

TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte