EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Appennino modenese, l'estate non decolla

01/08/2013 11:32
La stima di Assoturismo-Confesercenti mette in luce un calo di presenze attorno al 10%
Fa fatica a decollare la stagione turistica sull’Appennino modenese. Le prime stime di Assoturismo-Confesercenti Modena, parla infatti di un calo delle presenze che si aggira intorno al 10%. Tra le cause, la crisi ed il maltempo che ha caratterizzato giugno. “Non incide più di tanto il numero degli arrivi - spiega in una nota Daniele Cavazza, responsabile del turismo per Confesercenti Modena - i turisti rimangono affezionati alla nostra montagna. Quanto piuttosto, le presenze e l’effettiva permanenza nelle strutture ricettive, considerato l’ormai tangibile accorciarsi dei periodi di vacanza. E questo, nonostante i prezzi praticamente invariati da ormai tre anni. L’auspicio è quello di un recupero”. Quest’anno il meteo “decisamente avverso” di giugno ha contribuito alla diminuzione dei vacanzieri, bilanciata solamente dall’arrivo di gruppi sportivi (tipologia che risente comunque della crisi). Un po’ meglio luglio. Complice il ritorno delle belle giornate nella seconda metà del mese, il numero dei turisti ha avuto un incremento rispetto al mese precedente, al di sotto delle presenze del 2012: rispetto allo scorso anno infatti la contrazione è del -8%. Poco confortanti anche le prenotazioni per agosto. Anche se è sempre più usuale prenotare i soggiorni in last minute, in base ad occasioni e offerte. Cresce invece il numero di chi sceglie le località montane modenesi per vacanze di tipo dinamico (mountain bike, trekking): in aumento però solo nei fine settimana. In tutti i casi comunque la provenienza dei turisti è assolutamente di prossimità: dall’Emilia-Romagna e in particolare da Modena e provincia e dalla Toscana.

TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte