EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Brevivet potenzia il Medio Oriente e guarda all’incoming

26/08/2013 14:53
Il t.o. sarà presente a NoFrills con una parte della nuova programmazione 2013/2014; attenzione non solo alle mete classiche, ma anche a Giordania e Turchia; si guarda allo sviluppo di itinerari religiosi in Italia e nelle mete cattoliche europee destinato al mercato sudamericano, Argentina e Brasile
“Lourdes e Terra Santa sono i prodotti che quest’anno stanno tenendo bene, ma anche Giordania e Turchia registrano buoni numeri”. A fare il punto della situazione in fatto di trend è Barbara Chiodi, neo responsabile organizzativa di Brevivet, che, interpellata da Guida Viaggi in merito, fotografa la situazione. Ad andare bene anche il mercato dell’Est, “con iniziative in Russia e Armenia - osserva -, oltre alla Polonia, che ha sempre un richiamo legato a Giovanni Paolo II. In buona ripresa anche il mercato prettamente turistico, con partenze in pullman da diverse città per Europa e Italia”.
Diverse le mosse messe in atto dall’operatore. “Sul fronte della produzione stiamo investendo con promotori che andranno a coprire quasi totalmente il Nord Italia, saremo presenti a NoFrills 2013 e presenteremo una parte della nuova programmazione 2013/2014, dove, oltre alle mete tradizionali (Lourdes, Terra Santa, Fatima, Europa e Italia) contiamo di potenziare il mercato del Medio Oriente (soprattutto Giordania e Turchia) e dell’Est”.
Il t.o. conta di riservare attenzione anche al discorso incoming 'con uno sviluppo di itinerari religiosi in Italia e nelle mete cattoliche europee destinato al mercato sudamericano (Argentina e Brasile)'. s.v. @Gvlive

TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte