EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Naar: in un anno positivo, individuali meglio dei gruppi

23/09/2013 12:24
Il t.o. al lavoro per per rinnovare le programmazioni per la stagione invernale 2014, investendo in particolar modo su alcune destinazioni quali Emirati Arabi, Oriente e Sudafrica
C’è soddisfazione in casa Naar per i risultati raggiunti durante la stagione estiva che sta volgendo al termine e, più in generale, per questi primi nove mesi del 2013.
“Ad oggi, i numeri che registriamo sono positivi, in sostanziale pareggio rispetto al 2012 e questo, in un periodo delicato e incerto come quello che stiamo attraversando, è sicuramente un dato che ci fa ben sperare per i prossimi anni,” commenta il direttore commerciale Maurizio Casabianca.
“Dopo un maggio abbastanza difficoltoso, i mesi di giugno, luglio e agosto sono infatti andati particolarmente bene, buona anche la performance di settembre. Per la fine del 2013, stimiamo una lieve flessione di circa il 4% sul fatturato totale rispetto allo scorso anno riconducibile quasi totalmente all’andamento delle prenotazioni dei gruppi, mentre i risultati sugli individuali ci hanno permesso di riposizionarci sugli stessi numeri del 2012'.
Naar Tour Operator ora punta sulle manifestazioni fieristiche B2B in programma, a partire da NoFrills, quali importanti momenti di incontro e confronto con il mercato. L’operatore si presenterà quindi all’interno dello Spazio Astoi con numerose novità.
“L’obiettivo è evidenziare quanto stiamo facendo per rispondere alle nuove esigenze del mercato sia nella gamma di prodotto sia nella modalità di vendita, con una speciale attenzione all’aspetto tecnologico della nostra attività da sempre orientata all’innovazione,” aggiunge il presidente Frederic Naar. “Stiamo innanzitutto lavorando per rinnovare le programmazioni per la stagione invernale 2014, investendo in particolar modo su alcune destinazioni quali Emirati Arabi, Oriente e Sudafrica. Stiamo poi procedendo con lo sviluppo dei collegamenti su un numero sempre crescente di fornitori per il booking online che ci permetterà di proporre al mercato pacchetti interamente dinamici, non solo sugli Usa, ma su molte altre destinazioni della nostra sempre più ampia offerta, garantendo nella maggior parte dei casi anche la conferma immediata, con prezzi e disponibilità in tempo reale. Il valore creato dall’abbinamento del know-how del tour operator tradizionale alla dinamicità, competitività e rapidità della piattaforma tecnologica è una forza che ci consentirà di continuare a rappresentare una partner adatto per la distribuzione nell’affrontare le sfide ed i cambiamenti del nostro mercato'.
Si ricorda infine che è da poco stato rinnovato l’accordo con Il Touring Club Italiano per l’organizzazione dei viaggi dedicati ai soci Tci per il prossimo triennio, ovvero fino a dicembre 2016. Prosegue così il rapporto di collaborazione siglato nel 2009 e che, nel corso di questi anni, ha portato importanti risultati a entrambi. All’interno della nuova programmazione “I Viaggi del Club” verrà ripresa, tra le altre mete, anche l’area mediorientale con proposte su Israele e la new entry Iran.

TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte