EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Cuba e un consorzio incoming le mosse di Planet Viaggi

23/10/2013 15:20
Il t.o. mira a diversificare la propria programmazione che vede il Brasile quale core business. Non mancano gli investimenti in ambito tecnologico con il lancio, a breve, di un portale dove le agenzie possono accedere all’area loro riservata, con tariffa netta dedicata
Diversificare la programmazione per offrire un ventaglio più ampio di mete. E’ la mossa di Planet Viaggi, il cui core business al momento è il Brasile. Da qui la novità di Cuba. “Abbiamo una sede a L’Havana - dichiara a Guida Viaggi l’amministratore unico, Giuseppe Messina -. Proponiamo il Paese con un’attenzione ai tour su base individuale e base due, su cui investiamo per distinguerci dal resto del mercato, percorsi con auto privata e guida parlante italiano. Il tutto con servizi e personale nostri”. Al Brasile e anche a Cuba sarà dedicato un catalogo. Per quanto riguarda le novità in Brasile, il t.o. prenderà in gestione da novembre un residence a Fortaleza.
Il t.o. porta avanti anche il progetto incoming sulla Sardegna, avendo come interlocutori non solo l’Italia, ma anche i mercati del Nord Europa, andando a coinvolgere segmenti particolari come chi pratica kitesurf, i golfisti ad aprile, gruppi ed incentive. L’obiettivo è allungare la stagione e per farlo non si punta solo sull’offerta mare, ma anche su altri aspetti, tra cultura, eventi, enogastronomia, “creando target appositi, soprattutto gruppi, che permettono di destagionalizzare”.
Tra i target potenziali c’è anche il Brasile, “soprattutto per i viaggi di nozze, anche se l’incoming da questo Paese richiede un’offerta più completa - osserva il manager -, dove la Sardegna fa parte di un itinerario più vasto”. Per questo tra le mosse del t.o. c’è stata anche l’idea di
creare un consorzio incoming, che vede al momento la partecipazione di quaranta soggetti della filiera turistica. Gli investimenti messi in atto interessano anche il fronte tecnologico con il lancio, a breve, di un portale dove le agenzie “possono accedere all’area loro riservata, con tariffa netta dedicata. Al momento - afferma il manager - si parte con il Brasile. Le agenzie possono prenotare il pacchetto con tutti i servizi e combinare tra loro più minitour di 2/3 notti. Possono fare anche l’emissione dei documenti di viaggio”. s.v.

TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte
Registrati

Follow Us