EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Andrea Mele: “Astoi deve e può crescere”

28/05/2014 14:05
“L’associazione è strutturata, apprezzata e ora può compiere il salto di qualità per andare oltre il classico tour operating outgoing”. Il candidato alla presidenza focalizza l’attenzione su segmenti di business come l’incoming, il turismo sociale, il turismo religioso e i viaggi studio, che “sono in crescita” ed esorta ad una presenza nei tavoli regionali\r\n
I programmi dei candidati alla presidenza Astoi (Luca Battifora e Andrea Mele, ndr) sono stati depositati ad inizio mese e quando, venerdì 30 maggio, i soci si riuniranno in assemblea alle ore 10,30 - e in seguito voteranno per le elezioni - saranno già edotti sulle rispettive posizioni. Nel lasso di tempo della campagna elettiva, Andrea Mele, presidente Viaggi del Mappamondo, ha avuto modo di confrontarsi con i colleghi. “Ho parlato con tutti – commenta l’imprenditore a questa agenzia di stampa -. Ho conosciuto in modo più approfondito tante realtà che svolgono attività importanti e ho riscontrato un forte attaccamento all’associazione. Mi sento arricchito da questa esperienza che mi ha fatto capire che Astoi può e deve crescere”. Come, chiediamo? “A mio avviso bisognerebbe dare più spazio ad altri segmenti come l’incoming, il turismo sociale, quello religioso, i viaggi studio. Astoi – commenta il manager – è sempre stato particolarmente tarato sul tour operating outgoing, che negli anni ha perso dei player importanti. Il mondo è cambiato e nel frattempo sono emersi dei segmenti che tengono bene, hanno del potenziale e buoni bilanci”. Questo prevede un allargamento della base associativa. “Non solo – spiega Mele – al nostro interno ci sono già delle competenze importanti su questi temi alternativi”. “Bisognerebbe anche puntare – aggiunge – ad una presenza associativa nei tavoli regionali, che attualmente non c’è”. Non sottovaluta il tour operating, però, e spiega che “vista l’importanza della destinazione Egitto, in Astoi dovrebbe esserci un delegato per la destinazione che coordini tutti i colleghi coinvolti nel prodotto”. L’associazione dovrà poi affrontare il tema dell’intermediazione e quello della disintermediazione. Per questo ha già un piano. Implicita l’importanza di temi legislativi e fiscali attinenti il Codice del Consumo, il Titolo V e il Decreto turismo. Non resta che attendere il verdetto dei soci. l.d.

TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte
Registrati

Follow Us