EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Frigerio Viaggi è pronto per la 'rivoluzione'

13/06/2014 10:09
L'alleato è la tecnologia, il network la cavalca ed ha in programma di rinnovare completamente il format dell'agenzia. La promessa è andare oltre la tradizione, guardando al futuro
Frigerio Viaggi annuncia mosse rivoluzionarie per il settore della distribuzione. La partita si gioca sul terreno della tecnologia, che il network cavalca, forte anche di una serie di finanziamenti importanti che si è aggiudicato, grazie alla partecipazione a due bandi di gara regionale, chance ancora poco sfruttata dal settore turistico.
Il primo bando, 'Fare impresa digitale', della Camera di Commercio di Milano, di fine 2013, è stato assegnato ai primi di gennaio 2014 ed ha visto il network classificarsi al secondo posto su oltre 300 aziende. I finanziamenti, al 50%, hanno concorso alla realizzazione del catalogo Wow a realtà aumentata, una tecnologia grazie alla quale si possono consultare contenuti interattivi attraverso il proprio dispositivo (smartphone o tablet) partendo dalla copia stampata del catalogo.
Il secondo bando, 'Mind the digital gap', della Camera di Commercio di Monza e Brianza, ha visto il network aggiudicarsi il primo posto con il progetto Proximity engagement, che pone il cliente al centro della strategia e prevede una rivisitazione completa del layout di agenzia, mettendo già un piede nel futuro.

Focus tecnologia
Per fare la rivoluzione serve la tecnologia e il progetto Proximity engagement vira in questo senso. Prevede, infatti, di poter 'catalogare i clienti che passano vicino all'adv grazie ad un Crm e ad una fidelity card, di cui il cliente deve essere in possesso - spiega a Guida Viaggi Paola Frigerio, responsabile programmazione e direzione network -. In questo modo l'adv può riconoscere l'utente e inviare le offerte mirate a seconda del target'. Il cliente può essere riconosciuto ad una distanza di '4 metri dalla vetrina con R-feed, il passo successivo è inviare le notifiche push attraverso il mobile. Vogliamo scardinare la visione tradizionale dell'adv - spiega la manager -, proponendo un nuovo layout. Si parte con la sede di Giussano, poi con quella milanese, successivamente il nuovo format sarà proposto alle altre adv del network. L'idea è quella di rinnovare il punto vendita in modo tale che possa tener in considerazione le esigenze di tutti, di chi passa velocemente, ha poco tempo e vuole l'offerta, di chi invece cerca un prodotto tailor made, privacy ed ha tempo a disposizione e del cliente che è già smart nel fare le consultazioni - aggiunge la manager -, ma desidera comunque avere vicino il consulente. L'idea è trasformare i banconisti in consulenti'.
Frigerio Viaggi festeggia 40 anni di attività, ieri sera a Milano la festa che ha celebrato l'importante traguardo, in questo lasso di tempo l'adv si 'è rivoluzionata almeno tre volte - commenta la manager -, prima aspettava l'arrivo del cliente, poi è andata a cercarlo al di fuori del punto vendita, successivamente l'arrivo della tecnologia non ha apportato un cambiamento, ma un terremoto. Chi riuscirà a mettere insieme tutto ciò avrà la carta vincente, realizzando un compendio tra il saper comprendere le esigenze del cliente e sfruttare la tecnologia'.

Il confronto oltreoceano
Frigerio porta avanti una visione del futuro senza aver paura di confrontarsi anche con altri scenari della distribuzione. In primis con quello americano, a fronte della collaborazione con il network internazionale Twin Travel Savers, network indipendente, presente in 40 Paesi, con circa 20 miliardi di dollari di volume d'affari, 1.500 adv in America per un totale di 3mila punti vendita. Frigerio si è affiliato nel 2011 e ne è diventato rappresentante per l'Italia. Una mossa ad ampio respiro che gli permette di venire a contatto con altri scenari e logiche di mercato. 'In America l'adv si identifica di più con la figura del consulente - osserva Paola Frigerio -. I punti vendita sono stati spogliati, sono molto tecnologici ed orientati alla composizione del viaggio, cosa che qui in Italia viene portata avanti dai t.o'. Qual è quindi la sfida adesso? 'Captare esattamente ciò che vuole il cliente, tracciare la strada nuova ed avere successo'.
La strada nuova di Frigerio è chiara, vira sul fronte degli investimenti in tecnologia che interessano più fronti. Rientra in quest'ottica il rinnovamento dei siti web, che sono stati oggetto di un rifacimento totale che ha interessato il portale viaggi frigerioviaggi.com e il sito del network frigerioviagginetwork.com. E' in programma anche un rifacimento del sito trasporti e il lancio di due nuovi siti, uno dedicato al business travel e l'altro al Mice. E poi c'è la sfida Expo, che Frigerio non intende farsi scappare, per questo sta lavorando ad una serie di pacchetti incoming. s.v.


Nella foto la famiglia Frigerio, da sinistra Carlo Frigerio, Chiara Frigerio, Giancarlo Frigerio, Paola Frigerio e Simone Frigerio.

TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte
Registrati

Follow Us