EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Proseguono le mosse per il sistema aeroportuale del Nord-Est

21/07/2014 16:57
Oggi l'assemblea di Catullo spa ha deliberato i trasferimenti di quote alla newco Aerogest srl. Migliorano le perdite, nell'esercizio 2013 sono state pari a 3,2 mln di euro
L’assemblea degli azionisti di Catullo Spa, società di gestione degli aeroporti di Verona e Brescia ha deliberato il conferimento delle quote dei soci fondatori e del socio Provincia di Trento alla newco Aerogest srl. Inoltre l’assemblea ha dato il benestare alla vendita delle quote da parte del Comune di Villafranca a Save Spa, società di gestione degli aeroporti di Venezia e Treviso, procedendo nel percorso per la costituzione del sistema aeroportuale del Nord Est, attraverso l’integrazione con la stessa Save.
'L’obiettivo dell’integrazione strategica tra Catullo Spa e Save Spa è promuovere una gestione coordinata e sinergica degli aeroporti e dotare il sistema del Nord-Est, attraverso l’apporto di soci privati, delle risorse e della massa critica necessarie per competere sul mercato internazionale, confermando il legame con il territorio e il ruolo di servizio nei confronti della comunità locale garantito dagli azionisti pubblici -, si legge nella nota -. Tali operazioni rappresentano due passaggi significativi e propedeutici all’ingresso di Save Spa nell’azionariato di Catullo Spa e quindi alla creazione del sistema aeroportuale del Nord-Est. La costituzione del polo aeroportuale contribuirà all’integrazione degli aeroporti di Verona e Brescia con quelli di Venezia e Treviso'.
L’Assemblea ha anche approvato all’unanimità il bilancio dell’esercizio 2013, chiuso con una perdita pari a 3,2 milioni di euro, in miglioramento per 8,4 milioni rispetto al risultato dell’esercizio precedente.
Il trimestre aprile-giugno ha visto una crescita rilevante del traffico sui due scali: a Verona la movimentazione passeggeri è cresciuta del 4,9% rispetto all’anno precedente, grazie soprattutto ai nuovi collegamenti attivi da aprile, mentre l’aeroporto di Montichiari ha conseguito un aumento dell’11% delle merci gestite, anche in seguito al trasferimento di voli durante la chiusura temporanea dell’aeroporto di Orio al Serio lo scorso maggio.
Il processo di integrazione con Save spa sarà completato al termine dell’operazione di aumento di capitale, la cui approvazione è all’ordine del giorno dell’Assemblea Straordinaria che si riunirà il 30 luglio.

TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte
Registrati

Follow Us