EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Abu Dhabi rilancia su hotellerie, cultura, attrazioni e natura

18/09/2014 10:32
A luglio crescita del mercato italiano dell'1%, rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Negli anni a venire saranno inaugurati tre eccellenti poli museali
Ha diverse facce Abu Dhabi: quella della tecnologia più avanzata, dell'hotellerie più lussuosa del mondo, delle attrazioni più spinte come quelle del Ferrari World o del parco acquatico Waterworld. Ma Abu Dhabi punta soprattutto ad essere identificata come la città più culturale degli Emirati. Ne ha parlato ad Abu Dhabi Sultan Al Mutawa Al Dhaheri, acting executive director of tourism, durante la UnConvention di Idee per Viaggiare. Il manager ha sottolineato l'importanza del mercato italiano, facilitato oggi dall'incremento dei voli di Etihad ed attratto dalle offerte innovative di una città inaspettata. “Le nostre attrazioni sono molte e diverse – ha precisato – ma la cosa cui più teniamo è essere identificati come una città culturale. Alla fine del prossimo anno sarà inaugurato il Louvre, cui seguirà nel 2016 lo Zayed National Museum e nel 2017 il Guggenheim. Sarà un vero distretto culturale sull'isola di Saadiyat”.
E' emerso che gli italiani che hanno visitato Abu Dhabi a luglio sono stati 2.823 con una crescita dell'1% rispetto allo stesso mese dello scorso anno, mentre nei primi sette mesi dell'anno sono stati 30.078 con un aumento del 17%. Gli hotel ad Abu Dhabi sono attualmente 157 per un'offerta totale di 27.928 camere. Dal mercato delle crociere arrivano nell'Emirato circa 190.000 passeggeri all'anno. Deserto, golf e mare fanno parte degli aspetti naturalistici del paese, che l'ente del turismo di Abu Dhabi intende promuovere. a.to

TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte