EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Assoturismo: proposte per il rilancio del Sud Italia

28/10/2014 14:18
Per il presidente Albonetti 'occorre reagire con una nuova strategia che dia priorità immediata ad interventi sul turismo attorno al quale nelle regioni meridionali si può realizzare lavoro e crescita'
Il rapporto dello Svimez sul Sud illustra una situazione sempre più drammatica e di degrado economico e sociale. Assoturismo, domani mattina a Napoli nella sede del Museo Diocesano, illustrerà una serie di proposte di rilancio del turismo a livello nazionale ed in particolare per il meridione.
Claudio Albonetti, presidente di Assoturismo Confesercenti, ha così commentato il rapporto Svimez: “Pil negativo nel 2014 e nel 2015, mortalità che supera la natalità, desertificazione economica, stanno devastando le regioni del Sud che sembra sparito, e non da oggi, dalla agenda politica e di Governo. Non siamo più neppure davanti alla solita rappresentazione di due Italie sempre più lontane per il semplice fatto che, secondo lo Svimez, il Sud sta sparendo, con uno spopolamento nei prossimi decenni di oltre quattro milioni di abitanti”.
“Purtroppo – continua Albonetti - la recessione fa il resto: non c’è solo l’assenza di una presenza industriale, ma anche il resto del tessuto economico si dibatte in enormi difficoltà: solo nei primi otto mesi dell’anno le imprese sparite nel commercio hanno determinato un saldo negativo di 7.827 unità e nel turismo di 2.417. Occorre reagire con una nuova strategia che dia priorità immediata ad interventi sul turismo attorno al quale nelle regioni meridionali si può realizzare lavoro e crescita frenando quel terribile declino”.
“Domani Assoturismo – conclude il presidente Albonetti - sarà a Napoli per ribadire che è ora di finirla di penalizzare il turismo in Italia quando invece dovrebbe essere una delle leve del ritorno alla crescita. Proprio mentre il Ministro Franceschini si prepara ad incontrare i Ministri europei nella città partenopea, illustreremo proposte precise e che possono riportare l’Italia fra i maggiori mercati turistici nel mondo, dando risposte importanti anche alla profonda crisi del Sud”.

TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte
Registrati

Follow Us