EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Alessandro Rosso: “Expo? Ci sta andando molto bene”

25/03/2015 09:00
Inaugurato ieri Duomo 21 le location milanesi di prestigio di AR Group, alberghiere e della ristorazione, arrivano a 600 posti e 60 suite. Dopo l’accordo con Globalia per i biglietti Expo pronte altre azioni, che vedono già impegnata la società milanese sia nelle costruzioni sul sito dell’Esposizione sia nell’organizzazione di eventi
E' stato inaugurato ieri lo spazio food and beverage di Townhouse Duomo, l’ultima delle strutture ricettive di Alessandro Rosso affacciata su Piazza del Duomo a Milano.
Duomo 21, al civico 21 della piazza, è un ristorante affidato allo chef Alberto Citterio e lounge bar aperti fino a tarda notte oltre che per il brunch, ha una terrazza intitolata a Martini&Rossi dalla vista sulla facciata della cattedrale, spazi per meeting.
“Abbiamo creato uno spazio classico e contemporaneo allo stesso tempo, scegliendo colori e materiali che legano questo ambiente all’identità milanese della Galleria Vittorio Emanuele e del Townhouse Duomo qui accanto”, spiega l’architetto Massimo Mangaldi.
“Questa location animerà il Fuori Expo e si trova proprio davanti alla storica Terrazza Martini, simbolo del lifestyle italiano e che nei sei mesi dell’Esposizione Universale viene replicata al primo piano del Padiglione Italia”, spiega il country manager di Martini & Rossi, Giorgio Molinari. La caffetteria di Duomo 21, infine, è dedicata a Lavazza, che è il caffè ufficiale del Padiglione Italia a Expo.
“Per quanto ci riguarda le attività legate a Expo stanno procedendo ottimamente – spiega il presidente Alessandro Rosso -. Dopo l’accordo in Spagna con Globalia stiamo chiudendo l’acquisto di ulteriori biglietti, mentre la costruzione del Padiglione della Turchia più la gestione di quello del Kuwait stanno andando avanti”.
Il Gruppo ha creato la divisione AR Construction Management che si occupa di allestimenti e che proseguirà dopo l’esperienza di Expo Milano, per guardare anche a Dubai 2020.
La divisione alberghiera, invece, sotto l’insegna Townhouse Hotels si declina in tre marchi - Seven Stars, Townhouse e TH Street – e prosegue negli investimenti in location sempre più prestigiose.
“Con Duomo 21 arriviamo a offrire 600 posti per la ristorazione e 60 suite dislocate nelle diverse aree a Milano”, argomenta Guido Castellini, amministratore hotel division AR Group. Altre novità sono in procinto di essere annunciate, in via Silvio Pellico a Milano, infatti, il cantiere è in pieno svolgimento per nuove camere e un altro spazio museale, che andrà a far compagnia a quello su Leonardo da Vinci e sarà dedicato a un grande della musica. p.ba.

TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte
Registrati

Follow Us