EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Global Blue Vip Lounge: a sceglierla cinesi, russi e americani

16/07/2015 14:50
Circa 2.000 i visitatori totali a oggi dello spazio lanciato a Milano dall’azienda specializzata in servizi per lo shopping
Asiatici, con cinesi in testa (39% delle visite totali), seguiti da russi (22%) e americani (11%), poi arabi (8%), svizzeri (4%) e sudamericani (4%): sono queste le nazionalità extra-Ue che hanno più frequentato la Global Blue Vip Lounge in via della Spiga a Milano.
Da aprile la lounge ha ospitato circa 2.000 visitatori.
A presentare i dati questa mattina, Antonella Bertossi, marketing sales manager, di Global Blue Italia. I numeri della lounge trovano conferma nell’andamento del tax free shopping a Milano a giugno: con il 35% del mercato, il capoluogo lombardo si colloca come meta prediletta dei turisti internazionali (+10% di acquisti rispetto allo stesso periodo dell’anno passato).
Secondo i dati Global Blue lo scontrino medio a fine giugno ha raggiunto i 1.056 euro (+12% rispetto al 2014). I saldi sembrano aver spinto ulteriormente gli acquisti dei turisti internazionali in visita nella città meneghina, con un +9% di spesa tax free rispetto alla prima settimana di saldi di luglio dello scorso anno. Si segnala anche un aumento dello scontrino medio (+8% sui primi giorni di saldi del 2014), a quota 856 euro.
In termini di spesa, a farla da padrone sono i cinesi (33% degli acquisti, in crescita del 60% rispetto a giugno 2014), seguiti dai russi, che, pur con un calo del 46% nella spesa, mantengono il 15% di mercato.
Ritornano gli americani, terzi big spender a Milano, con il 5% di acquisti, in crescita del 67%.
Positivo anche l’andamento dello shopping dei turisti di Hong Kong (4% degli acquisti, in aumento di quasi il 50%) e Thailandia (3% della spesa, +65% rispetto a giugno 2014).
“L’esperimento lanciato ad aprile con l’apertura della Global Blue Vip Lounge – ha dichiarato Bertossi – sta portando buoni risultati e i turisti apprezzano questo servizio nel centro del capoluogo lombardo”. Tra i motivi per i quali i visitatori scelgono la lounge, “quello più allettante è sicuramente il rimborso – afferma Bertossi –, seguito dalla possibilità di rilassarsi e di godere di un attimo di privacy”.
Intervenuto all’incontro anche Giorgio Caire di Lauzet, presidente di Prima Classe Italia, che ha evidenziato i segnali positivi sul segmento up level: “Secondo i dati Aica relativi agli hotel 5 stelle in Italia, nel mese di maggio l’affluenza ha registrato un aumento dell’8,8% e un’occupazione degli hotel del 71,2%. Quanto alle dimore private, dopo un avvio preoccupante di stagione, si è registrato un incremento a ridosso dell’estate e una crescita delle prenotazioni per il 2016 rispetto a quelle del 2014 per il 2015”. n.s.
 

TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte
Registrati

Follow Us