EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Le mire di Norwegian Air sull’Italia

18/02/2016 09:37
La base operativa a Roma per crescere ancora, salgono a 12 i Dreamliner

Attivata la prima base a Roma, Norwegian Air intende ampliare la presenza nel mercato italiano. “Non abbiamo ancora una struttura commerciale, stiamo discutendo internamente, crediamo che un’equipe si renderà necessaria”, spiega il responsabile della comunicazione e delle relazioni istituzionali Alfons Claver. Presente nel Belpaese da una decina d’anni, il vettore norvegese è cresciuto gradualmente, fino ad essere stabile in sette scali. “Per diversi anni abbiamo operato pochi voli, soprattutto settimanali, oggi l’investimento è più forte con la base operativa: a Fiumicino abbiamo raggiunto un volume di traffico da giustificare l’impegno, seppur facciamo un passo cauto con due aerei in un contesto così competitivo, ma siamo molto sicuri”, precisa il manager. Nel 2014 i passeggeri trasportati sono stati 733mila, saliti a 830mila l’anno scorso e di essi 543mila da e per Roma.

Un gruppo poliedrico

Parte di un gruppo che opera con diversi Coa (certificato di operatore aereo), Norwegian si distingue in: Air Shuttle, che è la holding ed è un’azienda norvegese, Norwegian Air Norway che effettua voli domestici e nei Paesi scandinavi, infine Norwegian Air International che ha licenza di operatore aereo irlandese e con questa vola in Italia. Infine c’è anche Norwegian Uk che possiede un certificato britannico aperto nel dicembre scorso “con il quale voleremo da Londra agli Stati Uniti”.

Lungo raggio

Protagonista delle cronache per i rallentamenti delle autorizzazioni attraverso le quali le autorità statunitensi frenano l’espansione della low cost sul lungo raggio dall’Irlanda (il che abbatterebbe ulteriormente i prezzi del biglietti, ndr), Norwegian Air Shuttle ha costruito un network di 10 scali negli Usa. New York, Boston, San Francisco, Los Angeles sono i più noti serviti da Oslo, Copenhagen, Stoccolma, Londra Gatwick con diramazioni anche nelle Antille francesi. “Abbiamo otto Dreamliner, ne abbiamo ordinati altri 30 dei quali 4 sono in consegna nel corso di quest’anno e con le nuove configurazioni offriremo 40 posti in più”. Da una simulazione sul sito web per un volo di giovedì 10 marzo, da Roma a Los Angeles, il biglietto viene quotato 361,20 euro alla tariffa più bassa, 16 ore e 40 minuti la durata, con 2 ore e mezza di tempo di connessione a Oslo, in classe economica. La compagnia è su tutti e tre i gds. p.ba.


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte