EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Catullo Spa: calano pax e fatturato, ma torna l'utile

17/03/2016 14:17
A condizionare il traffico instabilità politica del Nord Africa e svalutazione del rublo

Gli aeroporti di Verona e Brescia l'anno scorso hanno movimentato complessivamente 2,6 milioni di passeggeri (-6,8% rispetto al 2014): ne dà notizia Catullo Spa, nel progetto di bilancio dell'esercizio 2015 approvato dal cda e che sarà presentato alla prossima assemblea.
"La contrazione del traffico - commenta una nota Catullo Spa - è stata causata dall’instabilità politica del Nord Africa e dalla svalutazione del rublo, che ha impattato sui flussi turistici della Repubblica Federale Russa, aree verso cui si gestivano importanti volumi di operazioni".
La società di gestione sottolinea la "significativa ripresa del traffico di linea nell’ultimo trimestre del 2015, passata da un -2% nei primi 9 mesi dell’anno ad un +5% in ottobre, +6% in novembre e +15% in dicembre dimostrando che gli sforzi attuati hanno colmato il gap generato dalla chiusura di AirOne e la riduzione delle operazioni Meridiana. Nei primi mesi del 2016 il traffico cresce del 10%".
La società ha raggiunto un fatturato pari a 33,6 milioni di euro, con un decremento di 3,2 milioni  rispetto al 2014 "a causa della contrazione del traffico - precisa la nota -. La costante politica di contenimento dei costi operativi, diminuiti di 2,3 milioni, ha portato l’Ebitda a 7 milioni, con un decremento che si riduce a 1,1 milioni rispetto al 2014. Il risultato netto 2015 di Catullo è positivo per 102.707 euro, in miglioramento di 8,9 milioni. Il risultato netto 2015 di gruppo è positivo per 408.751 euro, in miglioramento di 8,9 milioni".


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte
Registrati

Follow Us