EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Euro 2016: dieci stadi, dieci città da scoprire

22/04/2016 12:33

Non solo un evento sportivo. Euro 2016, che si svolgerà dal 10 giugno al 10 luglio prossimi in Francia, è anche un invito a scoprire le 10 città che ospiteranno le partite.

Bordeaux, capitale del vino, patrimonio Unesco per il suo centro storico del XVIII secolo, con un nuovo look delle rive della Garonna, aprirà nel 2016 la Cité des Civilisations. Il nuovo Grand Stade, 42.000 posti, sarà scenario di 5 partite. A 28 km da Lille, Lens, ex roccaforte dell’estrazione del carbone, si sta trasformando e ha trovato una nuova identità con l’inaugurazione del Louvre-Lens a dicembre 2012, costruito su un ex sito minerario, che ha contribuito a fare diventare la zona Patrimonio mondiale dell’Unesco. Nuovo anche lo stadio Félix Bollaert-Delelis, 38.000 posti, che ospiterà 4 partite.

(credit foto PSG)

Cosmopolita, dalle forti radici fiamminghe, Lille è una capitale culturale, scenario della più grande braderie - mercato delle pulci - d’Europa, due milioni di visitatori nel primo weekend di settembre. Il nuovo stadio Pierre Mauroy, nella banlieue di Villeneuve-d’Ascq a 6 km dal centro di Lille, 50.000 posti, ospiterà 6 partite. Lione esprime tutta l’arte di vivere, e la gastronomia, che rendono famosa la Francia. Dal Vieux-Lyon al nuovo quartiere della Confluence, agli interventi dei più grandi architetti, la città unisce storia e contemporaneità, con eventi must, come le Biennali della Danza e dell’Arte Contemporanea e la Festa delle Luci. Il nuovissimo Stade des Lumières, 10 km dal centro, 61.500 posti, ospiterà 6 partite.

Marsiglia, Capitale Europea della cultura 2013, ricca di nuovi musei, a cominciare dal MuCEM, si sta trasformando grazie al grande progetto Euroméditerranée, ed è candidata a diventare Capitale europea dello Sport nel 2017. Il mitico stadio Vélodrome si è rifatto totalmente il look, offre 67.000 e ospita 6 incontri. Nizza punta a diventare la “città verde” del Mediterraneo. Tra le novità il Museo nazionale dello sport, la Promenade du Paillon, la risistemazione della Promenade des Anglais, i cui lavori dovrebbero concludersi nel 2017. Lo stadio Allianz Riviera, 35.700 posti, ospiterà quattro incontri di Euro 2016.

(credit foto ©MEL-Antoine Repessé)

Parigi non ha certo bisogno di presentazioni, e offre cultura, arte, arte di vivere, gastronomia, grandi eventi. Lo Stadio Jean Boudin al Parc des Princes, 48.000 posti, ospiterà 5 incontri di Euro 2016. Dieci km a Nord del centro di Parigi, Saint-Denis è la necropoli dei re: nella Basilica sono seppelliti circa 75 re e regine, da Dagoberto I a Luigi XVIII. Dopo la crisi dell’industria pesante negli anni ‘70, la costruzione dello Stade de France e l’arrivo della métro hanno ridato slancio alla città. Lo Stade de France, il più grande del Paese, 76474 posti, ospiterà l’incontro d’apertura di Euro 2016 il 10 giugno, 2016, tre partite, e la finale del 10 luglio 2016.

Sport e cultura. Dalla famosa squadra di calcio, “Les Verts” alla celebre biennale Internazionale del Design, Saint-Etienne è una città capace di reinventarsi e di stupire. La creatività, un tempo fulcro del suo passato manifatturiero, guida oggi il settore del design: è l’unica città francese ad essere stata nominata “Città del Design” dall’Unesco. Lo stadio Geoffroy-Guichard , chiamato “Chaudron”, calderone, per la sua forma, totalmente rinnovato, 42.000 posti, ospiterà quattro incontri. Tolosa, “La Ville Rose” (“la città rosa”) per i suoi storici edifici di mattoni, è la quarta area urbana più grande di Francia e oggi è la capitale dell’industria aeronautica europea. Una città di storia e arte di vivere, dove la qualità della vita è una priorità. Lo Stadio Municipale, totalmente rinnovato, 40.000 posti, ospiterà 4 partite di Euro 2016. www.france.fr
 

(credit foto di apertura Arema_Photos V.Paul)


TAGS

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte
Consulta gli ultimi annunci inseriti