EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Il Medio Oriente rivitalizza i suoi "cammini"

30/11/2016 17:30
Molti sono transnazionali e dunque offrono al viaggiatore un prodotto più sfaccettato

Storia e natura è ormai un binomio conclamato nel mondo del turismo. In Medio Oriente un punto di rilancio potranno essere i "cammini", i sentieri spesso antichi di secoli, che sempre più appassionati di trekking dimostrano di cercare e apprezzare. Ne sono convinti gli analisti internazionali, aggiungendo che “mentre la sicurezza può continuare a essere un motivo di preoccupazione, le comunità locali coinvolte in qualche modo nella crescita del turismo stanno lavorando per assicurare un ambiente sicuro e accogliente per i viaggiatori”. Tra i cammini più importanti su cui investire ci sono quello della Natività in Palestina, il Cammino di Abramo dalla Turchia all’Egitto, il Jordan Trail, i cammini di montagna in Libano.

Diversi di questi cammini sono transnazionali e dunque offrono al viaggiatore un prodotto più sfaccettato, incoraggiando al tempo stesso la costruzione di relazioni più solide tra le organizzazioni del turismo ‘confinanti’.
Al momento le forme di soggiorno disponibili sono, ovviamente, piuttosto spartane e spesso coincidono con le abitazioni delle comunità rurali in loco. “Ma credo che presto potremmo vedere la nascita di lodge di lusso e strutture di glamping – commenta Simon Press, senior director del World Travel Market – aumentando l’appeal turistico di questi cammini”. m.t.


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte
Registrati

Follow Us