EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Messico: Dia de Los Muertos diventa prodotto turistico

14/12/2016 11:08
Il Paese ha già promosso una campagna mondiale con al centro le celebrazioni del Giorno dei Morti

Trasformare il Dia de Los Muertos (le celebrazioni del Giorno dei Morti, ndr) in un prodotto turistico. E' questa la novità che il Messico intende portare all'attenzione dei suoi visitatori.

Il Paese ha già promosso una campagna mondiale con al centro le celebrazioni del Giorno dei Morti, un avvenimento di importanza che ha portato a Città del Messico una parata con i costumi e i carri creati per il film di James Bond 007 Spectre, uscito nel 2015. La parata e i festeggiamenti durati 3 giorni sono stati seguiti da centinaia di migliaia di visitatori e hanno sancito l’importanza mondiale di questa tradizione culturale, riconosciuta dall’Unesco, fa sapere l'ente del Turismo. La prima Parata del Giorno dei Morti ha avuto luogo sabato 29 ottobre a Città del Messico. Ospitata dell’ente del Turismo del Messico e dal ministro della Cultura di Città del Messico, è stata voluta per mostrare la tradizione del Paese, la sua eredità culturale e il design innovativo in tutto il mondo.

I numeri della parata

Il percorso della parata era lungo 648 metri, la parata è durata oltre 4 ore. È stata seguita da circa 250.000 spettatori, 1.028 volontari e artisti hanno preso parte ai festeggiamenti. I visitatori hanno potuto ammirare 40 danzatori in autentici costumi esibirsi in danze tradizionali. Il Giorno dei Morti in Messico è una celebrazione antica riconosciuta come espressione culturale dell’identità del popolo messicano e inclusa nella lista dei Patrimoni Intangibili dell’Umanità dall’Unesco nel 2003. Questo giorno si celebra ogni anno in forma ufficiale il 2 novembre.

Le celebrazioni avvengono in diverse città del Messico, "lo scorso anno c'è stato un grande impatto a seguito del film di James Bond girato a Città del Messico che ha suscitato grande interesse. I messicani hanno sempre celebrato questo rito che non è stato mai pubblicizzato. Adesso il governo ha deciso di far conoscere questa tradizione, trasformandola in un prodotto turistico. E' stato creato anche un logo per il Giorno dei Morti".

Ci sono 20 posti specifici in cui viene celebrato, secondo diverse cerimonie che non si limitano alla sola parata, dalla notte delle luci ai tour di casa in casa per le offerte. Sono i diversi aspetti della cultura locale, che, una volta colti, permettono di conoscere il Paese da più punti di vista. 

L'intenzione è valorizzare le culture viventi, come per esempio quella Maya, "uno degli asset più grandi da condividere assieme al patrimonio naturale o alla gastronomia", sottolinea l'ente del Turismo. s.v.

 


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte
Registrati

Follow Us