EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

EAsT Lombardy, obiettivo integrazione della filiera turistica ed enogastronomica

09/01/2017 17:19
Il brand definisce il territorio compreso tra le province di Bergamo, Brescia, Cremona e Mantova, nominato Regione Europea della Gastronomia 2017

Il complesso monumentale di Santa Giulia è stata la sede nel cuore di Brescia scelta per ospitare il primo meeting a cui hanno partecipato gli ambasciatori, i membri del Comitato Food e gli esperti locali nominati a rappresentare, a vario titolo, EAsT Lombardy, il brand che definisce il territorio compreso tra le province di Bergamo, Brescia, Cremona e Mantova, nominato Regione Europea della Gastronomia 2017.

Dalla produzione alla ristorazione, dall’ospitalità alla cultura è ampio il panel scelto per rappresentare la Lombardia Orientale. Presenti anche i rappresentanti dei quattro Comuni che hanno dato avvio a un progetto di collaborazione sfociato nell’attribuzione del titolo Regione Europea della Gastronomia 2017 che la Lombardia Orientale ha ottenuto grazie a un profilo che la colloca fra i bacini italiani ed europei con la più alta concentrazione di prodotti alimentari certificati, oltre a vantare un’offerta ampia e di riconosciuta qualità sotto il profilo della ristorazione e dell’ospitalità in genere.

A fare gli onori di casa il vicesindaco di Brescia Laura Castelletti; ha introdotto l’intervento della prof.ssa Roberta Garibaldi, direttore scientifico del progetto. Ha ricordato come "scopo del progetto sia l’integrazione della filiera turistica ed enogastronomica con l’obiettivo di promuovere un’offerta tematica complessa (enogastronomia in abbinamento ad arte, cultura, wellness, sport, natura) oltre allo sviluppo di una rete costituita dagli operatori (artigiani, produttori, chef e ristoratori, negozianti e albergatori) che meglio possano interpretare gli obiettivi del progetto rendendo tangibile e fruibile l’offerta del territorio della Lombardia Orientale. L’iniziativa stimola la filiera corta, favorisce il riposizionamento dell’immagine del territorio e delle città e la creazione di un’offerta, creativa, innovativa ed esperienziale. EAsT Lombardy si propone di fare emergere e valorizzare tutte le migliori espressioni della cultura gastronomica e turistica della Lombardia Orientale, seguendo il fil rouge dell’esperienza, parola chiave su cui fa perno l’intero progetto, lasciando in eredità un modello di collaborazione virtuoso fra operatori del territorio. Le azioni hanno un’ottica di lungo periodo con l’obiettivo di creare una rete integrata tra turismo e cibo che prosegua nel tempo. La nostra forza propulsiva sta nel fare rete".

"Compito degli Ambasciatori (tutti i profili sono sul sito eastlombardy.it) – ha aggiunto Garibaldi - è veicolare l’immagine di EAsT Lombardy e i valori connessi al titolo di Regione Europea della Gastronomia. Gli Ambasciatori, così come i membri del Comitato Food e gli esperti locali, rappresentano i portavoce del territorio, declinando ciò che rappresenta e significa l’enogastronomia, interpretando e testimoniandone le peculiarità". Una funzione di rappresentanza che sarà valorizzata, in primo luogo, nel corso dell’evento di apertura ufficiale di EAsT Lombardy previsto a Milano il prossimo mese di marzo.


TAGS

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte
Consulta gli ultimi annunci inseriti