EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Tijuana e Puerto Escondido tra i 52 luoghi da visitare nel 2017

29/01/2017 16:33
Le due località si sono guadagnate rispettivamente l’ottava e la trentaduesima posizione nella lista stilata ogni anno dal New York Times

Si sono guadagnate due posti nella lista dei 52 luoghi da visitare nel 2017, stilata ogni anno dal New York Times: Tijuana e Puerto Escondido hanno conquistato rispettivamente l’ottava e la trentaduesima posizione dell’ambita classifica, e in loro onore l’ente del Turismo del Messico condivide una breve guida per una vacanza invernale in queste destinazioni.

Tijuana, la “Porta del Messico” si è meritata l’ingresso nella top ten grazie alle sue politiche di crescita e di sviluppo. La città ha infatti negli ultimi anni attuato un processo di implementazione di diversi settori, fra i quali i trasporti, l’edilizia e la gastronomia, con quest’ultima che riceve una grossa spinta grazie ai bar alla moda, ai birrifici artigianali e a ristoranti rinomati a livello globale. Si può assistere dal vivo alla rinascita della città, passeggiando lungo Avenida Revolucion, assaggiando le delizie offerte dalla cucina “Baja Med”, che unisce la cultura culinaria messicana a quella mediterranea. Per immergersi nella cultura e nella storia della Bassa California basterà concedersi una visita al Tijuana Cultural Center (Cecut).

Puerto Escondido, nata da un villaggio di pescatori e avvolta nell'aroma delle piantagioni di caffè, uno dei migliori del Messico, Puerto Escondido ha subìto una crescita tale da poter essere considerata la meta ideale per ogni tipo di viaggiatore. La città offre di tutto, dalle spiagge nella Baia di Puerto Escondido perfette per le famiglie, alla famosa Playa Zicatela, che con le sue onde alte fino a 6 metri è nota in tutto il mondo per gli annuali campionati di surf;  per gli amanti dell’arte da non perdere il complesso di Casa Wabi, organizzazione senza scopo di lucro volta a promuovere la collaborazione e l'impegno sociale attraverso le arti, nata nel 2014 dal genio di Bosco Sodi, uno fra i più importanti pittori spagnoli. Concedersi una cena al ristorante Almoraduz sarà il modo perfetto per scoprire il sapore dell’autentica cucina dello Stato di Oaxaca, e per gli amanti della vita notturna non può mancare una serata fra i locali del quartiere di Adoquín. 


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte
Registrati

Follow Us