EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

La frenata dell'incoming

13/02/2017 09:05
A un gennaio partito entusiasticamente segue più fiacco febbraio. Terremoto in Centro italia e politica internazionale raffreddano i t.o. europei

Terremoto e politica internazionale rallentano l’incoming. Eppure era cominciata entusiasticamente a gennaio, con addirittura i tour operator esteri che scrivevano alle loro agenzie di fare presto a prenotare gli hotel italiani, se volevano le camere migliori. Poi la frenata a cavallo con il mese di febbraio.

“La prospettiva è apparsa subito esplosiva e il Sud Italia lasciava presagire il tutto esaurito ancora prima di cominciare l’anno”, esordisce Mally Mamberto, titolare di Mamberto Viaggi e presidente del consorzio Incoming Italia. Le richieste si sono diradate dalla Russia, mentre dalla Germania rimangono superiori del 6% rispetto all’anno scorso. I tedeschi stanno mostrando di orientarsi meglio su Spagna, Grecia e Mar Rosso come anticipato in questa notizia.

Le ragioni del rallentamento verso l'Italia

Quali sono i motivi di questa battuta d’arresto? Due gli elementi da considerare: la Russia da una parte, legata alle decisioni della politica americana, e il terremoto in Centro Italia. “A mio avviso la terra che continua a tremare e l’ampia area coinvolta, con più regioni interessate, preoccupa i clienti europei, che preferiscono attendere prima di decidere – argomenta Mamberto -. Sul fronte russo si aspettano le prese di posizione di Trump, dopo l’accennata riappacificazione con Putin, e la possibilità di assistere a una retromarcia sulle fatidiche sanzioni”.

Questi cambiamenti di “politica estera” russo-statunitense, ma anche tra Russia e Turchia dove Mosca ha promesso la riapertura dei flussi, potrebbero generare un effetto liberatorio per i contratti charter verso le destinazioni vacanziere. Anche italiane: “Attendiamo la Mitt per capire di più, questi accordi si sono sempre fatti un po’ a ridosso della stagione, portandoci poi a lavorare sottodata”.

Mamberto Viaggi partecipa a Meeting Suisse Discover Italy a Sestri Levante nei giorni 24 e 25 febbraio, workshop d'incontro tra domanda internazionale di viaggi e offerta incoming italiana. p.ba.

Photo courtesy di Imperiaoggi.tv


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte
Registrati

Follow Us