EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Gattinoni in agenzia con un prodotto esperienziale

22/02/2017 14:15
“Il presidente: “Ma non facciamo il tour operator. Per riprenderci il mercato che sfugge al turismo organizzato"

“Un nuovo approccio al prodotto per andare a prenderci quel mercato che non ha accesso al turismo organizzato. Rimettendo l’agenzia al centro. Con proposte per un cliente esigente. E senza volere fare i tour operator”, così Franco Gattinoni alla presentazione di Gattinoni Travel Experience, linea nella quale il gruppo riunisce i viaggi su misura ed esperienziali. Un progetto che parte dalla considerazione che “il turismo organizzato soddisfa solo il 30% del mercato dei viaggiatori e vogliamo riprenderci la parte che resta fuori, ma vogliamo che sia l’agenzia vera a farlo, alla quale diamo strumenti per essere innovativa e veloce”, sottolinea il presidente.

Dichiarato all’anno zero, il progetto è allo studio da almeno due, non sono stati fissati obiettivi economici, ponendosi nel 2018 l’esercizio dal quale rendicontare i volumi. Intanto è ben definita la struttura: l’unità di business guidata da Alberto Albèri, le contaminazioni con il reparto incentive del gruppo, perché “Travel Experience può essere definita la creazione di viaggi d’incentivazione per individuali”, la piattaforma tecnologica b2c che fra sei mesi andrà live per “dialogare con il cliente, che verrà indirizzato in una delle nostre 820 adv”, oppure le mille quando lo diventeranno (obiettivo). Il reparto It sta, intanto, aggiornando l’infrastruttura esistente (Passepartout) per renderla pronta all’interazione con il consumatore finale.

Trasformazione aziendale

Il prodotto Travel Experience va così a completare gli esistenti “Selected”, diretto da Sabrina Nadaletti e rappresentato dalla contrattazione con il tour operating e le catene alberghiere, e “DPack” il cui responsabile è Mario Vercesi, cioè il dynamic packaging classico.

“Per fare questo abbiamo attuato una trasformazione aziendale, diventando gruppo turistico di riferimento e non più semplicemente network – osserva il d.g. Sergio Testi -. Abbiamo cambiato perché i dati di Gfk parlano chiaramente: in Italia il 49% del prodotto acquistato in agenzia è fatto in casa. Abbiamo un cliente che si sente forte e vuole essere attore nell’organizzazione della vacanza. Vogliamo dargli la forte personalizzazione che cerca”. Testi aggiunge che è stato deciso di lanciare all’inizio del 2017 il progetto approfittando del momento roseo del lungo raggio, “in forte ripresa”, cavalcando l’onda che tutti ci auguriamo duratura di una decisa ripresa dei consumi di viaggio outgoing. Travel experience è in esclusiva per le agenzie del gruppo.

Il catalogo, elegante nella forma, viene presentato alla Bit, non sarà solo generalista, ma avrà una sezione per gli sposi; 4 i cluster (mare, tour, città, luoghi) il cui filo conduttore è la ricerca oltre il solito. Sarà supportato da un sito web, a giorni online”, spiega il tour operator manager di Gte, Alberto Albèri. p.ba.


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte
Registrati

Follow Us