EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Il Gruppo Eitch guarda ai giovani

13/03/2017 17:17
Secondo il presidente saranno i turisti del futuro e pagheranno sempre meno per dormire e sempre più per farlo in luoghi esclusivi

“Ospiteremo 130 ragazzi nel dormitorio e avranno a disposizione una sala comune, il giardino e sopra un terrazzo sul Tevere con una vista mozzafiato, invece l’altro edificio sarà per le famiglie con bambini piccoli con 14 stanze da 60 metri quadri circa con un angolo cottura e un piccolo bagno, pronte a ospitare 80 persone”. Descrive così il nuovo Poshotel Borgo Ripa, un ostello complicato, il presidente del Gruppo Eitch, Marco Scaffardi, che ha come mission il lusso accessibile declinato in dimore storiche mozzafiato.

Eitch Borgo Ripa sarà completato per maggio e commercializzato attraverso Ota soprattutto sul mercato francese, austriaco, australiano, americano. “Dopo accurati studi ci siamo resi conto che il viaggiatore del futuro avrà tra i 18 e i 42 anni e investirà sempre meno nel pernottamento, invece non lesinerà per conoscere, apprendere la cultura del luogo, goderne della bellezza. Il giovane è un viaggiatore che fa bene al futuro, non è insicuro e sa che l’unione delle culture consente di viaggiare in pace”. 

“Questo tipo di ostello già funziona molto  bene in Europa e Israele perché è un modo di viaggiare liberi e conoscere da vicino la destinazione. A Roma in particolare – conclude Scaffardi - abbiamo voluto unire l’ospitalità alla bellezza, proprio per dare un’idea di una città piena di arte, con le meraviglie di Trastevere e la possibilità di dormire in un palazzo del 1600, magari incontrando gli anziani dell’ospizio che affaccia sullo stesso giardino, godere con i romani dei numerosi eventi che si susseguiranno in questi luoghi che persino ai romani sono ignoti”. l.s.


TAGS

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte
Consulta gli ultimi annunci inseriti