EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Australian Travel: da adv a t.o.

29/03/2017 17:59
L'operatore è pronto con il suo nuovo catalogo, forte della specializzazione su Australia, Nuova Zelanda, Isole Fiji, Isole Cook, Nuova Caledonia, Polinesia Francese, Isole del Pacifico

E’ una storia particolare quella di Australian Travel. A partire dal fatto che l’embrione nasce da una agenzia di viaggi, già fondatrice di network come G40 Travel Group e One ! Travel Experience.
Ci hanno lavorato il titolare Agatino Falco ed il suo staff. Con gli anni la passione per il “down under” è stata così forte da portare Falco a viverci per qualche tempo, per poi decidersi ad intraprendere la strada del tour operating, proponendo il “Pacifico” al mercato agenziale per condividere la conoscenza delle destinazioni e per allargare il raggio d’azione dell’agenzia.

E’ così che 21 anni fa è nata Australian Travel, che oggi ha fatto un passaggio evolutivo importante, passando a tutto titolo da agenzia viaggi specializzata a tour operator specialista su alcune destinazioni che da sempre segue e cura, Australia, Nuova Zelanda, Isole Fiji, Isole Cook, Nuova Caledonia, Polinesia Francese, Isole del Pacifico, sono le principali, quelle che compaiono sul nuovo catalogo che sarà presentato alla rinnovata Bit di Milano.

"Ci apprestiamo a partecipare per la prima volta in maniera ufficiale e completa in Bit al PAD. MICO 0 stand C35 - spiega il managing director, Agatino Falco, fondatore del t.o - dove presenteremo il nostro nuovo catalogo (Australia, Nuova Zelanda e Isole del Pacifico) con un’immagine completamente rinnovata nello stile, nel brand e logo. Ci presentiamo con una struttura adeguata ed efficiente, numeri in forte crescita e puntiamo su un prodotto del tutto personalizzato, modulabile, ricco di rapporti con i dmc locali per il miglior trattamento delle aspettative dei passeggeri che devono essere assolutamente e totalmente soddisfatte".

I punti di forza del t.o. stanno nella struttura leggera, nella velocità di risposta e nella totale
interazione tra l’adv e il passeggero da una parte e il t.o. dall’altra. "Non ci interessa fare preventivi fini a se stessi - aggiunge il manager - quando ci viene richiesta una quotazione per un viaggio cerchiamo di capire e di consigliare l’agente e il passeggero per migliorare e ottimizzare
l’itinerario. Lavoriamo con pochissime compagnie aeree e con dmc selezionati. I nostri prodotti non sono pacchetti standard, sebbene possano soddisfare tutte le tasche perché non ci siamo posizionati su segmenti di mercato, ma su destinazioni a tutto tondo, per tutte le fasce di clientela. Infatti, nel nostro catalogo, compaiono itinerari con attenzione alle disabilità e anche itinerari per viaggi low budget. La cura va posta comunque nel confezionare il prodotto e il nostro modello di business ce lo consente".

A detta del manager il 2017 "non è un punto di partenza, ma un'importante tappa, una presa di coscienza della nostra dimensione. Vorremmo essere riconosciuti su un mercato così difficile ed affollato, per la serietà che cerchiamo di mettere nel nostro lavoro di consulenza, oltre che di vendita, con un supporto tecnologico e di esperienza umana mescolati per il miglior risultato, ma molte idee ci stuzzicano e presto le renderemo note". 
 


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte
Registrati

Follow Us