EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Il futuro secondo AirPlus: "Pagamenti invisibili"

14/04/2017 14:52
Processi integrati che partono dal calendario di Outlook e dialogano direttamente con ogni sistema di prenotazione. Airbnb e Trenitalia comprese

"Abbiamo raggiunto un risultato economico in crescita ed estremamente positivo nel 2016, nonostante un quadro di mercato complesso, e il fatto che la richiesta di soluzioni professionali di pagamento per i viaggi d'affari non diminuisce ci traccia un 2017 incoraggiante", così Patrick W. Diemer, chairman di Airplus.

La società di carte di pagamento e analisi delle spese aziendali ha registrato un utile di 76 milioni di euro, in progressione di un eccezionale 46%, dovuto all'incasso di quote per la cessione di azioni in altri asset, per un valore di 36 milioni. I ricavi si sono mantenuti in tal modo stabilì a 335 milioni di euro, compensando il nuovo regolamento sulla "interchange fee" dei pagamenti con carte "che ha portato a un veloce adattamento da parte nostra". Il 2017 si apre con l'acquisizione di Bcc Corporate (a gennaio), emissori di 100mila carte nei paesi del Benelux, dunque un rafforzamento del potenziale di cross selling rispetto ai prodotti di Airplus. I più innovativi di essi lasciano intravvedere un futuro di pagamenti "invisibili", nel senso che il cliente svolgerà ogni pratica attraverso app e sempre meno manualmente o fisicamente.

Niente carta e niente carte, solo digital
"Il percorso di ricerca, prenotazione, pagamento, fatturazione, rendicontazione, analisi che, infine, porta all'acquisizione dei contratti con i fornitori dei servizi di viaggio per le aziende, sta diventando completamente digitale e invisibile agli occhi del viaggiatore", spiega Diemer. Il processo di booking origina dal calendario di Microsoft Outlook nel momento in cui il manager fissa l'appuntamento in agenda. Le applicazioni di Airplus dialogano direttamente con i sistemi di prenotazione, nel caso delle ferrovie -per fare esempi concreti - con le Deutsche Bahn ed entro quest'anno anche con Trenitalia per l'alta velocità. "Dall'auto a noleggio al ristorante, ogni servizio può essere pagato senza che il viaggiatore debba aspettare la rendicontazione - continua -; i report delle spese includono il monitoraggio delle somme complessive. In pratica, prima, durante e dopo la trasferta si annulla ogni gesto di pagamento fisico".

Anche l'applicazione Airbnb ha una soluzione di pagamento integrata in Airplus, con il conto dell'appartamento che va direttamente in contabilità all'azienda. Questo tipo di soggiorno è richiesto dai business traveller? "Sì, lo richiedono soprattutto le nuove generazioni, mentre i travel  manager sono più restii", conclude il presidente di Airplus. p.ba.


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte
Registrati

Follow Us