EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

E' il linguaggio naturale la nuova frontiera uomo-macchina

01/06/2017 14:36
E' una nuova logica che sostituisce l'interfaccia basata sul click

Interagire con un’interfaccia che mette in contatto l’utente con un sito web attraverso un linguaggio naturale. Fantascienza? No, si tratta di una realtà già in atto. Roberto Di Leo, fondatore di eMinds, porta l’esempio di un portale americano, HelloGbye, che permette proprio di interagire con una interfaccia attraverso un sistema di messaggistica. Si tratta di un’interfaccia testuale. Difficile interloquire e avere risposte aderenti alle necessità? “Se manca l’efficienza non dipende dal sito web, ma semmai dal Gds”, spiega il manager dopo una ricerca voli sul suddetto sito.

Come cambia l’approccio tecnologico? “Si sostituisce l’interfaccia basata sul click – replica – ad una logica basata sul linguaggio naturale. Tutto questo confluirà negli strumenti di messaging. Quei canali diventeranno canali di contatto per il servizio di prenotazione. Ma non è l’unica tecnologia”.

Di Leo parla in questo caso di intelligenza artificiale usata nell’interazione uomo-macchina, ma un’altra  tecnologia sempre più invasiva è quella legata al mobile commerce: “Il telefono è il dispositivo sempre presente e può essere usato nel pre-trip per l’ispirazione, durante il viaggio e nella fase post trip. Si dematerializzano i documenti e si accede a contenuti in tempo reale”.

I cambiamenti sono visibili a tutti: “L’applicazione Gds tiene conto solo dei servizi da Gds, mentre nei documenti di viaggio, quello che si riceve via mobile include tutti gli altri servizi. Il cellulare, poi, anche nella fase post trip offre un momento di contatto con il cliente”. l.d.

 


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte