EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Perù, situazione monitorata

28/07/2017 11:45
Il Tucano Viaggi: “La situazione è in fase di risoluzione”. Di ieri un avviso del Mae per le agitazioni in atto

Di ieri l’avviso della Farnesina sulle agitazioni in Perù che hanno fatto emettere l’alert ufficiale che invita alla cautela. La motivazione è da attribuire allo “stato di emergenza” che il governo ha dichiarato dopo 36 giorni di scioperi degli insegnanti in 12 regioni. Di fatto lo stato di emergenza sancisce che possono essere eseguiti arresti senza processo e intervento di una Corte, per 30 giorni, nella stessa area citata dal nostro Ministero degli Esteri sul sito Viaggiaresicuri.it.

La decisione è stata presa dopo che si è verificato un tentativo di occupare l’aeroporto di Juiliaca, nella provincia di San Roman, e le agitazioni hanno fermato i trasporti verso il Machu Picchu.

Il Tucano Viaggi e Ricerca programma la destinazione da 40 anni e solo ad agosto ha oltre duecento passeggeri in partenza, tra quelle di gruppo ed individuali. In loco conta 4 uffici e il general manager è un componente della proprietà del tour operator, che vive a Lima. “Abbiamo vissuto la medesima situazione circa una decina di anni fa – commenta il titolare Willy Fassio -, possiamo tranquillizzare i clienti che stiamo osservando la situazione con attenzione, grazie al nostro personale in loco e tutta l’esperienza necessaria a garantire qualsiasi risposta e soluzione”.

“La situazione é in fase di soluzione. Sono infatti in corso trattative tra i rappresentanti del Governo e i rappresentanti sindacali”, sottolinea Fassio.

Tra le destinazioni primarie dell’operatore torinese, il Perù vive una stagione d’oro sul mercato italiano. In base all’ultima comunicazione dell’ente del turismo, i turisti italiani sono aumentati del 12% da gennaio a ottobre del 2016.

Secondo fonti di stampa, le proteste degli insegnanti, cui si sono uniti i minatori, sono per ottenere condizioni di lavoro migliori e salari più alti, allo stesso tempo per fermare alcune riforme. p.ba.


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte
Registrati

Follow Us