EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Expedia: in arrivo un grande partner in Italia

22/09/2017 11:15
Confermata la probabile collaborazione, ma "no comment" sul nome del t.o. con cui sono in atto le trattative

“Noi cerchiamo di rendere la nostra piattaforma la più ricca possibile, e quindi ci saranno altre operazioni, come quella che ci vede a fianco a Thomas Cook in Germania o Barcelò in Spagna,  probabilmente anche in Italia”. Così Ait Voncke, vp market management Emea Expedia dichiara a Guida Viaggi a margine dell’incontro con i partner di Roma, tenutosi ieri sera nella cornice de La Lanterna a Roma. Quando gli chiediamo il nome del tour operator con cui sta trattando in Italia risponde: “No comment”.

Dall’incontro emergono due tendenze principali per il futuro del digital travel: la continua spinta all’innovazione delle tecnologie e la crisi del coinvolgimento del grande consumatore.

Il ritratto del traveller odierno si riassume in alcuni dati presentati da Benoit Jolin, vp global product Expedia. “Ogni viaggiatore controlla il telefono 110 volte al giorno, e nel 95% dei casi fa uso di tecnologia; il 40% vive nel terrore di dimenticare lo smartphone”.

Gli italiani in particolare per il 60% usano il cellulare a tavola con altre persone, per il 50% fotografano il cibo prima di mangiarlo, ma il 30% di noi detesta aspettare di mangiare il cibo mentre qualcuno lo fotografa. 

Infine, 371 milioni di persone hanno come tema il cibo su Instagram con hashtag come #foodporn tra i più usati al mondo. In Italia siamo anche l’unico Paese che usa il cellulare mentre guida nel 20% dei casi. “E siete l’unico Paese al mondo che cambia il cellulare solo perché è bello”, afferma Jolin soffermandosi sul valore della bellezza nella sua astrazione, per i gusti dei nostri viaggiatori. Quanto alle politiche e alle strategia in atto: “Sono le stesse per tutti i Paesi europei – ci dice il manager – non ne abbiamo una specifica per l’Italia o l’Europa, stiliamo un business plan che si attua in tutto il mondo allo stesso mondo, cambiano solo degli strumenti per arrivare nel miglior modo possibile al cliente finale: metodi di pagamento, social network usati per la promozione, insomma solo dettagli”. l.s.


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte