EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Il Dia de los Muertos: tra i trend che conquistano l'Europa

22/10/2017 16:33
L’ente del Turismo del Messico ha stilato una guida con consigli per outfit e make up per non passare inosservati alle feste della notte del 31 ottobre

L’ultimo trend per “festeggiare” il giorno dei morti arriva dal Messico, con una ventata di colore e tradizione che investe tutta l’Europa. Il Dia de los Muertos è una festività che in Messico conserva una tradizione millenaria, ed è celebrata per ricordare in maniera allegra e gioiosa i cari che non ci sono più e che hanno intrapreso un nuovo percorso spirituale dopo quello terreno. Il Dia de Los Muertos rende onore alla vita, ed è per questo che l’intero Paese si riempie di altari multicolore, teschi sorridenti e decorati, parate festose. Una vera e propria esplosione di riti, colori e sapori che pervadono l’atmosfera, la cui forza non lascia indifferenti e si estende fino alle coste europee.

Se non è proprio possibile organizzare un viaggio in Messico, dove la tradizione si può toccare con mano, ecco allora una guida firmata dall’ente del Turismo del Messico su come decorare casa in stile messicano per questo periodo e i consigli per outfit e make up per non passare inosservati alle feste della notte del 31 ottobre. 

Home decor, nelle case dei messicani in questo periodo compaiono dei veri e propri altari preparati per accogliere il ritorno dei defunti nella notte tra l’1 e il 2 novembre. Se di avere un altare in salotto proprio non se ne vuole sapere, la cosa migliore da fare è replicare i suoi addobbi per tutta la casa. Gli elementi che non possono mancare devono richiamare i pilastri degli altari messicani: le candele rappresenteranno l’elemento del cielo, calendule e incenso di copale l’elemento del mondo dell’aldilà, dolci come teschi di zucchero, il caratteristico pan de muertos, zucca sciroppata e frutta caramellata rappresentano l’elemento della terra. Fiori, decorazioni di carta colorata e teschi finti e dipinti completano l’ambiente, dando un tocco di allegria e gioia.

La cucina messicana è annoverata tra quelle Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco, e nella sua ricchezza non potevano mancare due dolci tradizionali per celebrare il Dia de los Muertos. Si tratta del pan de muertos e dei calaveras, o teschi di zucchero. Il primo è un impasto molto semplice che viene preparato con tutta la famiglia come offerta ai defunti per il momento in cui ritorneranno sulla terra. I teschi di zucchero hanno invece una preparazione più complessa – se non si ha abbastanza tempo per prepararli si possono sostituire con la loro versione “italiana”, ovvero biscotti a forma di teschio

Make up e outfit? Ormai è usanza consolidata in Italia partecipare a svariate feste la notte del 31 ottobre. Perché non scegliere un travestimento da Catrina messicana? La Catrina è il personaggio simbolo del Dia de los Muertos, e veste i panni di uno scheletro donna riccamente abbigliato, solitamente con grandi cappelli, gonne ampie e fiori ovunque. Quindi spazio a copricapo fiorati, abiti ampi dal taglio seicentesco con fiori e balze. Il trucco deve richiamare le fattezze di un teschio, quindi è fondamentale una base in cerone, arricchita però con fiori e decori floreali o di fantasia, per mantenere vive le caratteristiche femminili del personaggio. 
 


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte