EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Quando la low cost, pure di lungo raggio, rinnova il contratto con i gds

03/11/2017 14:06
Norwegian air sigla l’accordo con Travelport per una distribuzione super completa. Il mondo dell'aviazione capovolge i paradigmi: major su Ndc e le nofrills con i sistemi globali

Il mondo del trasporto aereo commerciale e della sua distribuzione è proprio cambiato, anzi continua a mutare. Ne parlavamo con Resaneo in questa intervista e non più tardi di ieri aggiungevamo un gruppo globale come Air France-Klm alla schiera dei sostenitori della gds fee. Con Sabre abbiamo capito che i sistemi informatici non si lasceranno scansare dai nuovi protocolli Ndc e oggi accade che la più chiacchierata delle linee aeree innovative ha deciso di rendersi la vita facile.

Nell’era delle direct connections per le linee aeree tradizionali, Norwegian air rinnova il contratto con Travelport scegliendo di avvalersi della soluzione di merchandising “Rich content and branding”. La compagnia scandinava opera con tre codici sul gds: Dy (Norwegian Air Shuttle), D8 (Norwegian Air International) e il nuovo Di (Norwegian Air UK), che opera su nuove rotte da Gatwick a Singapore e Buenos Aires.

Con questo nuovo accordo, il vettore si unisce alle 230 aerolinee che mostrano il loro brand, le tariffe e i servizi ancillari “in un ambiente graficamente ricco ei n grado di aumentare l’upselling – spiega una nota di Travelport -. Per le agenzie, ciò significa che quando cercano e prenotano voli tramite la merchandising suite per aerolinee hanno maggiore accesso alle offerte ancillari e ai contenuti di viaggio, aumentando la revenue per passeggero sia per il vettore sia per gli agenti”.

Norwegian trasporta 30 milioni di passeggeri all’anno.


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte