EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Alitalia, in pista Lufthansa e Cerberus

14/11/2017 11:02
Sono i due tavoli più accreditati, intanto secondo La Stampa i commissari non vorrebbero scendere al di sotto dei 400 milioni di euro per la cessione del settore volo

Al momento sono due i pretendenti per rilevare Alitalia. Secondo quanto scrive Il Sole 24 Ore, che aggiorna sulle trattative per rilevare il vettore, restano in pista Lufthansa e il fondo americano Cerberus. Tuttavia secondo il quotidiano i commissari intendono trattare con tutti gli interessati.

Il servizio puntualizza sul fatto che Lufthansa sarebbe disponibile ad investire 250 milioni di euro per una flotta di 90-100 aerei (sugli attuali 123) tenendo nel perimetro industriale circa 6mila dipendenti tra personale navigante, parte della manutenzione e degli amministrativi. Nel mirino di Lufthansa ci sarebbe il lotto aviation mentre quello dell’handling (3.100 dipendenti) fa gola ad alcune società di gestione aeroportuale. Obiettivo di commissari e governo, tuttavia, è il mantenimento dell’integrità aziendale: “E qui entra in gioco il fondo Cerberus che ha annunciato l’interesse per rilevare l’intera compagnia – si legge - senza tuttavia aver ancora formalizzato la proposta”. Cerberus deve poi fare i conti con i limiti fissati da Bruxelles che prevedono una partecipazione massima del 49% per gruppi extra Ue.

I commissari stanno avviando i negoziati da concludersi entro aprile, ed hanno dichiarato di avere la disponibilità di circa 850 milioni di euro di prestito ponte.

Il quotidiano La Stampa avverte inoltre che per i tre commissari il prezzo minimo per la vendita del settore volo di Alitalia è di 400 milioni di euro.


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte