EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Parextour guarda a nuove mete

17/11/2017 16:59
Catalogo magazine e ingresso in programmazione di Turchia, Giordania, Oman e Sri Lanka

A sei mesi dal suo esordio, Parextour, operatore italo-iraniano, specializzato in viaggi culturali, ha realizzato una pubblicazione cartacea che è la punta dell’iceberg della sua programmazione,  costantemente implementata: rispetto alle intenzioni dichiarate sei mesi fa di concentrarsi su Iran, destinazione principale, Caucaso e Asia Centrale, a partire dall’inverno 2017/18 le proposte si allargano a Turchia, Giordania, Oman e Sri Lanka. Il comune denominatore è l’aspetto esperienziale, prevalentemente culturale, talvolta naturalistico, specialmente nella linea dei viaggi all’insegna del trekking.

Esce in novembre il catalogo-magazine di 98 pagine, che si presenta molto diverso dai cataloghi abitualmente disponibili nelle agenzie di viaggi. Una parte consistente è dedicata alle immagini. Una sezione sviluppa i “Perché” recarsi in una specifica destinazione, estrapolando ed evidenziando i motivi per cui scoprire o approfondirne la cultura. Volutamente non sono indicati dati tecnici a scadenza, come le date di partenza e le quote, se non un riferimento “a partire da”; la volontà è di rendere valida la pubblicazione per tutto il 2018, svincolandola da elementi operativi.
Non avrebbe senso parlare di date e di prezzi quando Parextour è un operatore tailor made, che confeziona viaggi in base alle partenze preferite, dalle città preferite, con le categorie alberghiere preferite. La componente su misura è infatti a disposizione delle agenzie di viaggi in aggiunta alle partenze in esclusiva e a quelle garantite anche con pochi partecipanti. E la quota di iscrizione è sempre abolita.

Sul sito del t.o. si può trovare la collezione completa dei viaggi, costantemente aggiornata. La versione cartacea necessariamente condensa le proposte, privilegiando l’Iran, destinazione principale, e suggerendo altri Paesi per invogliare a leggere le numerose combinazioni online.
 


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte